Napoli Film Festival 2018: Info, Programma e Film

Dal 24 settembre al 1 ottobre, concorsi, omaggi e proiezioni per in Napoli Film Festival 2018.

Napoli Film Festival 2018

Al suo ventesimo anniversario torna il Napoli Film Festival, organizzato dall’Associazione Napolicinema con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Mibac), Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur), Ambasciata di Francia in Italia, Consolato Generale della Repubblica di Polonia, Regione Campania, Comune di Napoli, in collaborazione con Institut Français Napoli, Instituto Cervantes Napoli, Goethe Institut Neapel e le Università Suor Orsola Benincasa, Federico II e L’Orientale.

La manifestazione Internazionale  anche stavolta trasforma la città partenopea in una vera città del cinema, dal 24 Settembre al 1 Ottobre, e stavolta sarà inaugurata dal regista Paolo Genovese con “ 2 Perfetti sconosciuti” in programma per il 27 settembre ore 21.00 Cinema Hart ( posto unico € 5.00, ridotto € 4,00).

Il programma del Napoli Film Festival, come sempre è molto ricco: incontri con i protagonisti, proiezioni e convegni, alternati in vari spazi cittadini prescelti (Cinema Hart, Institut Francais Napoli, Instituto Cervantes, Cinema Vittoria).

Grande spazio riservato ai concorsi con ben 5 sezioni, tra cui il concorso EUROPA/MEDITERRANEO, con 6 giovani autori, di cui uno italiano “Chi salverà le rose?” di Cesare Furesi.

Ancora una volta torna SCHERMO NAPOLI con 8 edizioni dedicate ai corti, ai documentari ed alle scuole con la partecipazione di 24 titoli. Una novità in assoluto è la VIDEOCLIP SESSION, a cura di Freak Out Magazine.

Vasto ed interessante il programma delle rassegne con il ritorno di PECORSI D’ AUTORE, dedicato al regista Ingmar Bergam, per celebrare il centenario della sua nascita.

La rassegna GLI INVISIBILI vedrà la partecipazione  di 7 titoli inediti in Campania, che hanno riscosso un grande successo di pubblico e critica, in proiezione all’Institut Français e all’Hart: “Home Care” di Slávek Horák (Repubblica Ceca), “Illegitimate” e “The Fixer” di Adrian Sitaru (Romania), “Safari” di Ulrich Seidl (Austria), “Sámi Blood” di Amanda Kernell (Svezia), “Summer 1993” di Carla Simón (Spagna), “The Constitution” di Rajko Grlić (Croazia).

Di indubbio interessa sarà la rassegna CINEMA SPAGNOLO AL FEMMINILE, con Cinque opere realizzate da registe spagnole, proiettate all’Instituto Cervantes . In visione “Most Beautiful Island” di Ana Asensio, “The Olive Tree” di Icíar Bollaín, “The Night My Mother Killed My Father” di Inés París, “The Next Skin” di Isa Campo e Isaki Lacuesta, “We All Want What’s Best for Her” di Mar Coll.

Premi

Tutti i concorsi del Napoli Film Festival vedono in palio il Vesuvio Award, scultura di bronzo realizzata da Lello Esposito, noto artista scultore internazionale di origine e grande orgoglio partenopeo, e una serie di premi volti a garantire una distribuzione alle opere. Il Premio Avanti! Che offrirà la possibilità alla migliore opera, d’essere distribuita dalla “LAB 80 Film” nei cinema italiani. Per Europa/Mediterraneo è in palio il premio Augustus Color che consiste in 10 copie in formato DCP per ciascun vincitore, per favorirne l’acquisizione da parte della distribuzione italiana. Schermo Napoli assicurerà ai selezionati visibilità riproponendoli nelle rassegne itineranti organizzate dall’Associazione Napolicinema. Inoltre la rivista di settore on-line cinemaitaliano.info, garantirà al documentario selezionato dalla redazione la realizzazione di un dvd e la sua distribuzione nell’home video, mentre Diregiovani in collaborazione con l’Agenzia di stampa Dire assegnerà il Premio Giovani Visioni all’opera scolastica che si è distinta.

Pubblicato da Carmela Barbato

Laurea Magistrale in Design per l'innovazione presso l'Università degli studi della Campania "Luigi Vanvitelli"- Dipartimento Architettura e Design.
Sono una Designer del Gioiello, fondatrice del Brand Khàrm design. Oltre
il "progettare" ed il "realizzare", mi piace molto lo "scrivere" ed il "raccontare" di tutto ciò che riguarda l'Arte, la Moda, il Gioiello e paradossalmente di Benessere.
Gli oggetti che mi rappresentano e che caratterizzano le mie passioni sono un foglio, una matita, dei colori, una macchina fotografica.
Mi diletto a scrivere su un blog fondato da me.