Attualità

Nike non venderà più su Amazon, perché?

La Nike ha deciso di non mettere più in vendita i suoi prodotti su Amazon per concentrarsi sulla vendita diretta.

La Nike ha deciso che i suoi prodotti non saranno più disponibili su Amazon. La decisione della grande multinazionale ha destato non poco scalpore ma sarebbe giustificata dall’intenzione dell’azienda di sfruttare al massimo il suo marchio con la vendita autonoma.

In vista del Black Friday 2019 non arriva una bellissima notizia per gli amanti dello shopping online: infatti, Nike ha deciso di tornare indietro rispetto all’accordo del 2017 che aveva portato i suoi prodotti su Amazon e, pertanto, non sarà più possibile acquistare scarpe e altri accessori sportivi del noto marchio attraverso il colosso dell’e-commerce. L’accordo del 2017 per la Nike aveva lo scopo principale, oltre che di esplorare ancora di più il mercato online, di portare Amazon dalla sua parte nella lotta alla contraffazione ma, evidentemente, qualche obiettivo non deve essere stato raggiunto dal colosso dell’abbigliamento sportivo che ha preso questa decisione.

Perché Nike abbandona Amazon?

Nell’epoca in cui l’e-commerce sembra essersi totalmente affermato in tutte le società economicamente sviluppate appare alquanto singolare che un’azienda come Nike rinunci al bacino di utenza di uno dei principali operatori del settore come Amazon. In molti si stanno interrogando sui motivi di questa scelta che possono essere i più disparati. Sicuramente la forza del brand mette Nike nelle condizioni di poter benissimo gestire la vendita in maniera diretta senza dover passare per il viatico delle piattaforme di e-commerce le quali dovrebbero essere loro a ”soffrire” dell’assenza dei prodotti del colosso statunitense dai loro cataloghi.

È possibile anche che l’azienda si sia resa conto che lo scopo di arginare la vendita online di prodotti contraffatti attraverso l’accordo con Amazon non sia stato raggiunto. Effettivamente appare ingenuo pensare che alla base del fenomeno mondiale della contraffazione ci potesse essere l’assenza dalla piattaforma di Amazon dei prodotti originali. A questo punto non resta che aspettare qualche tempo per vedere l’impatto di questa decisione sulla Nike ma, soprattutto, su Amazon.

Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close