Attualità

“Notte dei Santuari”, al via la prima edizione in tutta Italia

Da nord a sud della penisola, saranno circa cento i santuari aperti dal tramonto fino alla mezzanotte tra l'1 e il 2 giugno.

Una notte al museo   ? No, una notte al “Santuario”!  Detta così potrebbe suonare un  tantino strano ma invece è tutto reale e sicuramente è una idea che piace davvero tanto. L’idea nasce dalla collaborazione tra il Collegamento Nazionale dei Santuari Italiani, unitamente all’ Ufficio nazionale per la Pastorale del tempo libero, turismo e sport della CEI ed ancora in collaborazione con l’Ufficio nazionale per la Pastorale delle Vocazioni.  Questo evento che vedrà aperti i santuari da nord a  sud della penisola, avrà luogo nella notte tra l’1 e il 2 giugno .

Porte aperte

Un sabato diverso, passato tra  la luce delle candele e il profumo dell’incenso che inebria   i sensi e sicuramente anche l’anima.  Sono un centinaio  circa  i santuari che  saranno in tutta italia dal tramonto fino a mezzanotte quando il silenzio tornerà a fare da padrone in questi santi luoghi.  Dal santuario della Madonna di Pompei  al santuario della Madonna di Tindari fino a quei piccoli santuari dislocati anche i vari paesini meno conosciuti ma che  hanno in se un fascino d’altri tempi.  “L’iniziativa – ha spiegato Russo, segretario generale della CEI – accende una luca sul forte valore simbolico che i Santuari hanno per  la Comunità Cristiana  e per l’umanità tutta, nella misura in cui  si fa cercatrice di senso  tra  le pieghe della storia”.

“Locus Lucis”

I santuari in effetti sono dei veri e propri “luoghi della luce”,  grazie alla luce emanata dalle candele, per tal motivo la

locus_LUCIS_santuari-01-1
Il logo della “Notte dei Santuari”

Notte dei Santuari intende dare alla Chiesa locale la possibilità di vivere il Santuario come laboratorio di pastorale integrata e al territorio di riscoprirne l’identità e l’appartenenza. Il Santuario, in questa notte, sarà vissuto come luogo dove la persona può essere raggiunta dalla Parola che invita al discernimento e chiama alla testimonianza e alla missione.   Per l’occasione è stato scelto anche un tema:  “Come se vedessero l’invisibile”,  lo stesso  della 56° giornata mondiale di preghiera per le vocazioni che  risulta essere  un  invito a riconoscere il fatto che la fecondità della Chiesa non è opera da singoli ma viene dalla comunione  che è la vita stessa di Dio e la direzione verso la quale, a partire
dall’esperienza di vivere il Santuario, sognare oggi per costruire insieme il domani.

Per scoprire i santuari aperti in Italia è sufficiente cliccare qui.

 

Tag

Giovanni Azzara

Studente in Teologia, appassionato di tutto ciò che riguarda la storia, in particolare quella della Chiesa e anche di giornalismo. Sognatore e visionario, speaker radiofonico e amante dell'arte in generale. Il mio sogno ? Diventare vaticanista! Twitter: @Azzarag91
Back to top button
Close
Close