Attualità

Ohsumi vince il Nobel per la medicina: ecco chi è il biologo

Il biologo ha dato modo di studiare nuove terapie per malattie patologiche.

È a Yoshinori Ohsumi, biologo giapponese, che la commissione dell’Accademia di Svezia, ha assegnato il Nobel per la medicina. Grazie agli studi del noto medico luminare, infatti, si è potuto conoscere il meccanismo dell’autofagia cellulare. L’autofagia, in sostanza, è un insieme di processi programmati che una cellula avvia per autodistruggere certe parti di sé inutili. Gli scarti vanno a finire in una sezione apposita per la loro distruzione chiamata lisosoma. Questo processo si verifica sia in contesto fisiologico che patologico, ma a livello di sviluppo si verifica soprattutto nel periodo di crescita del sistema nervoso (periodo fetale). In questa delicata fase, infatti, ogni neurone del feto si ramifica per connettersi con altri neuroni. A questa fase segue quella del “pruning”, dall’inglese “potatura”, dove si verifica il fenomeno dell’autofagia. Mentre, a livello patologico, molte sono le malattie patologiche che s’ipotizzano abbiano alla propria base una sequenza andata male di processi d’autofagia. Questo apre la possibilità anche a nuove terapie da testare.

A Stoccolma riceverà 8 milioni di corone e una medaglia d’oro.

Sebbene l’esistenza di questo meccanismo era stato ipotizzato negli anni ’60, solo attraverso gli studi di Ohsumi si è finalmente arrivati ad una conclusione. Lo scienziato giapponese, nato nel 1945, ha preso la laurea nel 1974 all’Università di Tokyo; ha poi studiato per un periodo negli Stati Uniti, alla Rockfeller University ed è tornato di nuovo a Tokyo nell’88 dove ha formato il suo gruppo di ricerca. Alla notizia del suo pregiato premio, il professore ha raccontato, come riportato dal tabloid “Kyodo”: “Sono estremamente onorato. Questo premio è la più grande fonte di gioia e soddisfazione per uno scienziato. Ai giovani vorrei dire che non tutta la ricerca scientifica può avere successo, ma è importante continuare la sfida. Il corpo umano ripete costantemente il processo di auto riciclaggio, o cannibalismo, creando un equilibrio assoluto tra formazione e disfacimento. Fa parte del circolo della vita”. A Stoccolma, il professore, sarà “ricompensato” con un diploma, una medaglia d’oro e 8 milioni di corone pari a 830mila euro.

Tag

Anna Porcari

Ho 26 anni, studio all'Università e scrivere è la mia passione più grande."Chi di voi vorrà fare il giornalista, si ricordi di scegliere il proprio padrone: il lettore". (Indro Montanelli)

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close