Tecnologia

Perchè la marcatura laser?

Sono numerosi gli ambiti in cui, al giorno d’oggi, la marcatura laser trova applicazione, sui metalli e non solo. Ad essa si fa riferimento, nel settore industriale, quando si vuol essere certi di ottenere risultati affidabili e il più possibile precisi in tempi rapidi. Come dimostrano gli incisori laser per metalli di Sitel, infatti, questo metodo non lascia residui e garantisce gli standard di qualità più elevati: esso assicura la visibilità di qualunque marchio e permette di tracciare ogni prodotto, facendo in modo che tale tracciabilità sia prolungata nel tempo. I sistemi di marcatura laser come propone Sitel, infatti, hanno effetti indelebili.

I settori di utilizzo della marcatura laser

L’automotive e la produzione di componenti per auto sono due dei settori in cui la marcatura laser mette in evidenza tutta la propria efficacia, ma lo stesso discorso può valere anche per le tecnologie mediche, per la creazione dei gioielli, per la produzione di valvole, per la meccanica e per l’elettronica. I benefici che derivano dalla marcatura laser sono importanti ed evidenti non solo dal punto di vista della qualità, ma anche sotto il profilo economico. I livelli di profondità, per altro, possono variare a seconda delle necessità, sia in funzione dei risultati che si è interessati a ottenere visivamente che in rapporto al tipo di materiale con cui si ha a che fare.

I vantaggi del laser

Perché la marcatura laser, dunque? In primo luogo per il taglio dei costi di cui si può beneficiare, dal momento che si parla di un trattamento che non presuppone spese extra. In effetti, non vengono prodotti materiali di scarto, non serve manutenzione e non sono richiesti trattamenti specifici. Un altro aspetto che merita di essere messo in evidenza, poi, è quello relativo alla marcatura. Anche nel caso in cui si abbia a che fare con contenuti variabili – codici e loghi, per esempio – il processo può essere compiuto e portato a termine in tempi molto brevi. Anche per questo si ha l’opportunità di effettuare un assortimento decisamente ampio e variegato di marcature differenti, senza che si sia costretti tutte le volte a sostituire l’utensile della macchina.

La versatilità è un altro dei fattori che vale la pena di prendere in considerazione: si possono marcare non solo i numeri, le lettere e i loghi, ma anche i disegni e i codici a barre, arrivando fino a grafiche molto elaborate e data matrix. Nel novero delle caratteristiche interessanti di questo procedimento, poi, va inserita la resistenza. I risultati che derivano dalla marcatura laser, infatti, durano molto a lungo nel tempo, anche perché questo trattamento è in grado di resistere ai fenomeni di corrosione, agli agenti chimici, al calore e agli acidi. Gli addetti ai lavori, inoltre, sono entusiasti nel mettere in evidenza la definizione molto elevata che viene garantita dalla marcatura laser, anche nel caso in cui ci siano dettagli geometrici di dimensioni molto ridotte o dalle geometrie complesse. Insomma, precisione e longevità: proprio quello di cui si ha bisogno quando ci si deve preoccupare della tracciabilità.

Chi tenta di danneggiare una marcatura laser è destinato a vedere fallire il proprio obiettivo: è impossibile riuscirci, ed è anche per questo che si ricorre sempre più di frequente a tale metodo per tracciare i prodotti più diversi, con la consapevolezza di puntare su un sistema efficace non solo nel breve periodo, ma anche sul medio e lungo termine. Le incisioni laser sono in grado di conferire un’impronta unica a qualsiasi superficie e ai prodotti più diversi: esse possono essere applicate sui metalli ma anche su altri materiali.

Differenze tra marcatura laser e incisioni meccaniche

Il meccanismo di funzionamento, senza che sia necessario entrare in dettagli troppo tecnici, è molto semplice: il raggio laser incidente riscalda il materiale in modo intenso, al punto che la superficie cambia colore o, se il tempo di esposizione è ancora più lungo, il materiale brucia o evapora. Ecco, quindi, che si è in presenza di un’incisione praticamente permanente, capace di resistere all’abrasione. La semplicità del procedimento può ricordare quella di una stampa.

I motivi per cui la marcatura laser oggi viene preferita alle incisioni meccaniche riguardano, in primo luogo, la maggiore ampiezza del campo di applicazione. Non è esagerato definire il raggio laser come uno strumento universale, che – in quanto tale – si può adattare alla lavorazione di una grande varietà di materiali, dai metalli ai tessuti, dal legno ai laminati, dal cartone al vetro. Per la lavorazione, non è previsto alcun contatto con il materiale che è sottoposto al trattamento, e ciò vuol dire che non si ha polvere: il che si traduce in un concreto risparmio di denaro e di tempo. Con le incisioni meccaniche, per di più, nella maggior parte dei casi è necessario fissare il pezzo che deve essere lavorato con il vuoto o comunque bloccarlo: un intervento che allunga in misura notevole i tempi e che rischia anche di causare danni. Tutti questi potenziali inconvenienti spariscono con la marcatura laser.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close