Perché richiedere l’ESTA per gli Stati Uniti?

Viaggio negli USA? Cos’è, Come Funziona e Quanto Costa l’ESTA

usa

Il fascino intramontabile di un viaggio negli U.S.A. conquista ogni anno tanti viaggiatori europei ed in particolare tantissimi italiani. Voli, alberghi, raccolta informazioni sui luoghi più belli da visitare si affiancano allo studio attento degli aspetti burocratici, estremamente diversi dalle normative europee.

Chi dovesse ad esempio essere già in possesso di un passaporto valido per gli Stati Uniti d’America e avesse in mente di visitare questo enorme, stupendo e variegato territorio per un periodo inferiore ai 90 giorni, può richiedere di entrare a far parte del Visa Waiver Program. Di cosa si parla?

Di uno speciale programma che consente, ad esempio ai cittadini italiani, di mettere piede sul suolo americano munendosi semplicemente del documento chiamato ESTA, Electronic System for Travel Authorization

Cosa è l’ESTA per gli USA?

L’ESTA, o Autorizzazione Elettronica di Viaggio, è un documento ufficiale richiesto ai viaggiatori, con residenza in Italia, al fine di permettere loro di recarsi negli States senza visto, che va a sostituire di fatto il visto per viaggi brevi, ed ottenibile a patto che si rispettino alcune condizioni.

Innanzitutto il periodo di permanenza non deve superare in totale, come detto, il mese e mezzo e tutte le pratiche devono essere eseguite prima di partire, esclusivamente online. Gli organi statunitensi sono chiamati a valutare l’effettiva conformità dei dati inseriti e a rilasciare, in forma elettronica, la suddetta autorizzazione, previo pagamento da parte del richiedente.

I viaggiatori sono tenuti invece a portare con sé l’ESTA e a mostrare il documento alle autorità competenti al loro arrivo negli Stati Uniti, in modo da ottenere l’autorizzazione all’ingresso sul suolo americano.

La validità dell’Autorizzazione Elettronica di Viaggio è di due anni dalla data di emissione o scade assieme al passaporto. Il consiglio è quello di portare, anche se non richiesto, una copia cartacea del proprio ESTA, in modo da avere un’alternativa anche nel caso in cui il proprio device elettronico dovesse avere problemi durante il volo.

Come si richiede l’ESTA?

L’ESTA si richiede esclusivamente tramite piattaforme web apposite e la pratica può essere avviata anche da Application-esta.us/application, purché tutti i dati inseriti rispondano al vero.

È necessario completare un semplice questionario, basato sulle informazioni personali del richiedente, dai dati anagrafici alle patologie contagiose contratte, passando per precedenti penali, se presenti, dati del passaporto ed estremi della carta di credito o del conto Paypal.

Una volta effettuato il pagamento i tempi di rilascio non superano in genere le 72 ore, tuttavia è sempre bene muoversi con un buon anticipo per stare al riparo da eventuali problematiche tipiche delle richieste dell’ultimo minuto. L’esito della domanda è visionabile online e non prevede l’invio di una mail di conferma.

Come detto la validità del documento è di due anni e durante quest’arco di tempo ci si può spostare negli U.S.A. tutte le volte che lo si desidera. Raggiungendo via terra il suolo americano, passando ad esempio dal Messico, non è necessario richiedere l’ESTA ma è sufficiente compilare l’apposito modulo, I-94W, una volta giunti in dogana.

Pubblicato da Gianluca Capiraso

35 anni, avellinese, iscritto all'Albo Nazionale dei Giornalisti Pubblicisti dall'ormai lontano 2000. Appassionato di sport, tecnologia e web, è attualmente Search Marketing Specialist presso una società di Milano.