Phil Masinga morto all’età di 49 anni dopo una lunga malattia

L’ex centravanti di Bari e Salernitana è morto stamattina in seguito alle complicazioni di una malttia che lo affliggeva da tempo.

Phil Masinga

È morto il calciatore sudafricano Phil Masinga, a darne l’annuncio è stato il presidente della Federcalcio sudafricana che ha voluto omaggiare uno dei più forti attaccanti del suo Paese. Masinga era affetto da una grave malattia che lo aveva costretto al ricovero già prima di Natale, ma è nelle ultime ore che le sue condizioni si sono aggravate in maniera serissima fino al decesso a soli 49 anni.

Masinga è ricordato in Italia per la sua esperienza a Bari in cui fece innamorare di sé una piazza passionale come quella del capoluogo pugliese che allora ancora godeva del grande calcio di Serie A. Il centravanti sudafricano nel nostro Paese ha vestito anche la maglia della Salernitana, ma, forse, le maggiori soddisfazioni sono arrivare per lui con la sua Nazionale che gli ha permesso di vincere una storica Coppa d’Africa nel 1996 e prendere parte ai Mondiali francesi del 1998, pur rimediando un’eliminazione precoce alla prima fase. Il mondo del calcio, come sempre avviene in queste situazioni, si sta affrettando a manifestare il suo cordoglio per la scomparsa di questo giocatore che in Italia si è fatto certamente ricordare dai suoi tifosi in piazze oramai non più sul grande palcoscenico della Serie A come Bari e Salerno.

Pubblicato da Emanuele Terracciano

Nato ad Aversa (CE) il 22 agosto 1994 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Collaboro con i siti di Content Lab dal 2015 occupandomi di sport, politica e altro.