Moda

Pitti Immagine Firenze 2018: Sfilate ed Eventi

Righe in movimento, che come onde volteggiano e ritornano. Un gioco visuale che stimola l’immaginazione e la percezione verso nuovi orizzonti. Una festa di full color ipnotica, una sorta di caleidoscopio per animare le strutture del saper vivere .P.O.P Pitti optical Rawer è stato il tema guida dei saloni estivi del PITTI  IMMAGINE 94.

Siamo nella Fortezza da Basso, e come ogni sei mesi , è giunto il tempo di fare i conti con con il lifestyle contemporaneo anche italiano, che secondo dati rilevanti sembra essere in crescita, soprattutto in termini di esportazione.

Si è svolta dal 12 al 15 giugno questa edizione, in una Firenze che come sempre in questa occasione si anima di eventi, mostre e sfilate.

Il PITTI è una delle fiere di moda maschile più importante al Mondo, con stavolta presenti più di 1200 aziende tra Italia e mondo per presentare le loro collezioni per la prossima stagione. Immancabili i Buyer, blogger, esperti di moda, giornalisti e fotografi.

La crescita di tale evento negli anni è stata esponenziale, se si pensa ai tempi in cui è nata. Un contenitore di lifestyle che ha lanciato ed accompagnato nella storia tanti marchi importanti, made in Italy e non.

Tra le sfilate di spicco, Roberto Cavalli, con la sua nel Monastero della Certosa, Craig Green al Giardino di Boboli. Birkenstock ha organizzato una sfilata nel Giardino Torrignani, Moncler ha festeggiato la collezione con un evento di musica dal vivo nel Museo del Bargello.

Tra gli eventi, il POLIMODA FASHION SHOW, svoltosi alla manifattura Tabacchi, dove 21 migliori giovani talenti emergenti hanno portato in passerella l’evoluzione del concetto di SUSTAINABLE FASHION, davanti ad una giuria di eccellenza. Giovani talenti pronti a cambiare il mondo, seguendo l’orma di una nuova consapevolezza dell’impatto ambientale e  etico della moda.

Una ventata di fresche novità ed eccellenze acclamate, arriva dal SALON OF EXCELLENCE AND FASHION FRAMES, una vetrina per grandi e piccini, che da 5 anni è ospitatao nella meravigliosa residenza della famiglia Ferragamo, Palazzo Capponi Vettori sul Lungarno Guicciardini. Il segmento Fashion Frames , nato in primis ad opera di Cris Egger (Lady Cristina Vittoria), ha l’obiettivo di scovare letteralmente e promuovere,  portandoli  alla luce nuovi designer e start up.
Salon of Excellence nasce, un anno più tardi, dall’unione del pensiero comune, di Cristina Egger e il suo compagno Alex Dordevic di creare un segmento maschile .

Questa edizione ha visto in scena le collezioni di Carlo Pignatelli,ed i festeggiamenti dei 50 anni della Maison, giovani brand interessanti come  Hippy Garden e Bulka Bulka, , Berg gioielli,  novità invece assoluta la linea fragranze di Abadi . Il segmento Salon Of excellence invece ha messo in scene le eccellenze di  Doucal Shoes, Chiaia, Lanificio Cerruti.
Una novità di quest’anno è stata la Tavola Rotonda “Bespoke tailoring and eco-sustainability of fashion”. Tra i partner HM MAKE UP ITALY, I Tranchese Fotografi, il magnifico viaggio di sapori e colori offerto da Anna Rubino da Napoli, le sfogliatelle fatte a mano da SfogliaLab.

La prima impressione è che la direzione, da molti anni a questa parte, sia Green, che oltre ad esser “un fatto di moda” è diventata una vera problematica che ormai molti brand, si pongono, nel loro ciclo produttivo. Insomma, un PITTI anche all’insegna del rispetto per l’ambiente.

Per concludere, due  mostre presenti a Firenze per l’occasione:

  • Bonoveri, un fan di Pucci.” Un percorso di suggestione tra forma e colore, uno sgaurdo sul presente, senza dimenticare il passo, immaginando un futuro possibile delle due maison.
  • “L’ Italia a Hollywood” al Museo Salvatore Ferragamo, un’esposizione che riflette sugli anni vissuti da Ferragamo in California.

Tag

Carmela Barbato

Laurea Magistrale in Design per l'innovazione presso l'Università degli studi della Campania "Luigi Vanvitelli"- Dipartimento Architettura e Design. Sono una Designer del Gioiello, fondatrice del Brand Khàrm design. Oltre il "progettare" ed il "realizzare", mi piace molto lo "scrivere" ed il "raccontare" di tutto ciò che riguarda l'Arte, la Moda, il Gioiello e paradossalmente di Benessere. Gli oggetti che mi rappresentano e che caratterizzano le mie passioni sono un foglio, una matita, dei colori, una macchina fotografica. Mi diletto a scrivere su un blog fondato da me.
Back to top button
Close
Close