Premi César 2017, i Vincitori: Elle è il miglior Film

A George Clooney è stato consegnato il Premio alla Carriera.

Premi César 2017, i Vincitori: Elle è il miglior Film 2

Si sono tenuti stanotte i già annunciati Premi César 2017, ovvero il corrispondente francese degli Oscar e dei nostri David di Donatello. Andiamo a scoprire chi sono i vincitori dell’edizione di quest’anno.

E nel corso della serata George Clooney si è visto consegnare il César onorario alla carriera dall’attore francese Premio Oscar per The Artist Jean Dujardin. Elle di Paul Verhoeven vince come miglior film e migliore attrice a Isabelle Huppert. Mentre l’altro grande favorito Frantz di François Ozon porta a casa solo il premio per la fotografia. A sorpresa Xavier Dolan porta a casa tre premi per il suo È solo la fine del mondo: migliore regia, miglior attore a Gaspard Ulliel e miglior montaggio.

PREMI CESAR 2017: GLI ALTRI VINCITORI

Mentre inaspettatamente Divines di Houda Benayima porta a casa il premio per la migliore opera prima, migliore promessa femminile a Oulaya Amamra e migliore attrice non protagonista a Déborah Lukumuena. Mentre nella categoria miglior attore non protagonista Vincent Cassel si è visto battuto da James Thiérrée per Mr. Chocolat. E il film con Omar Sy vince anche per la migliore scenografia, mentre i migliori costumi sono invece quelli del film La Danseuse.

Miglior film d’animazione a La mia vita da zucchina di Claude Barras, che vince anche per la sceneggiatura non originale. Il premio alla migliore sceneggiatura originale va invece a L’effetto acquatico di Solveig Anspach. Il miglior film straniero è invece lo stesso film premiato con la Palma d’oro lo scorso anno a Cannes: Io, Daniel Blake di Ken Loach. Niente miglior documentario per Gianfranco Rosi: il suo Fuocoammare si è visto battuto dal francese Merci, patron di François Ruffin.

Condividi
Laureato in DAMS all'Università degli Studi di Torino e diplomato in Filmmaking presso la Scuola Holden, ha frequentato diversi workshop di sceneggiatura e critica cinematografica, formando la sua esperienza anche presso alcuni Festival cinematografici (Torino, Bobbio e Venezia). Già redattore presso "Darkside Cinema" e "L'Atalante", è autore di racconti, soggetti e sceneggiature, nonché regista di un cortometraggio, "Interno familiare". Nel 2016, un suo soggetto per lungometraggio è stato tra i finalisti al Pitch in The Day- Concorso Opere prime.