Economia

Quotazione dell’oro in crescita, prezzo al rialzo: effetto coronavirus

Quotazione dell’oro in netta crescita: la crisi generata dal coronavirus spinge gli investitori verso i beni rifugio

Quotazione dell’oro ai massimi: il prezzo per ogni grammo d’ora raggiunge la quota record di 50 €/g. Per trovare un dato simile bisogna andare indietro di più di 7 anni. Era il 2012 e l’oro era quotato a 44,34 €/g, già di per sé cifra record per il re dei metalli preziosi. Ma la corsa al rialzo non pare arrestarsi: secondo le stime degli analisti, se la situazione economica globale e le prospettive dovessero confermarsi, in presenza di un’analoga crisi derivante dall’epidemia da coronavirus, il prezzo dell’oro potrebbe sfiorare i 60 €/g.

Il bene rifugio per eccellenza conferma la sua posizione di leader soprattutto nei periodi incerti, con la crisi dei mercati finanziari all’orizzonte. E si perché il prezzo dell’oro tende a seguire un andamento opposto rispetto a quello dei mercati: se le quotazioni sui mercati finanziari calano, il prezzo dell’oro aumenta. Prezzo che potrebbe continuare la sua corsa, con lo spettro della crisi economica e l’impatto che il coronavirus potrebbe determinare sul PIL mondiale.

È questo il momento di monetizzare le plusvalenze derivante dal rialzo del prezzo dell’oro; rialzo che pare più evidente ai consumatori soprattutto nel caso di acquisto di braccialetti, collane o orecchini in gioielleria. La rapida e vertiginosa crescita dei prezzi può rappresentare una grande opportunità solo per chi intende monetizzare.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close