Attualità

Ratzinger sul celibato per i preti: ”È indispensabile”

Benedetto XVI, in un libro con il Cardinal Robert Sarah, afferma sul tema del celibato per i sacerdoti: "Non posso tacere"..

Papa Ratzinger ha espresso in modo chiaro la propria opinione sul celibato dei preti, “non posso tacere è indispensabile“. I media francesi annunciano alcuni brani di Benedetto XVI scritto con il Cardinal Robert Sarah, Prefetto della Congregazione per il Culto Divino della Disciplina dei Sacramenti, che uscirà il prossimo 15 gennaio in Francia.

Papa Ratzinger e l’importanza del celibato

Il titolo dell’opera denominata “Dal profondo del nostro cuore” è dedicata al valore della fede e all’importanza sacrale del celibato dei preti. Quest’opera arriva dopo l’ultimo Sinodo sull’Amazzonia svoltosi a ottobre dove è emersa un’apertura sulla possibilità per i preti di sposarsi. Il tema è delicato, lo scritto sta scatenando numerose polemiche all’interno del vaticano in quanto Ratzinger frena qualsiasi riforma esprimendo la piena contrarietà alla possibilità di aprire ai preti sposati.

Egli ha dichiarato “Il celibato è indispensabile. Non posso tacere il celibato dei sacerdoti ha un grande significato perché il nostro cammino verso Dio possa restare il fondamento della nostra vita“. “Personalmente penso che il celibato sia un dono per la Chiesa e non sono d’accordo a permettere il celibato opzionale. No. Soltanto rimarrebbe qualche possibilità nei posti lontanissimi, penso alle isole del Pacifico, ma è qualcosa da pensare quando c’è necessità pastorale. Il pastore deve pensare ai fedeli“, si legge ancora nella prefazione.

Ha aggiunto “Dalla celebrazione quotidiana dell’Eucaristia, che implica uno stato permanente di servizio a Dio, sorse spontaneamente l’impossibilità di un legame coniugale, “Troppo facile affermare che tutto ciò sarebbe solo la conseguenza di un disprezzo per la corporeità e la sessualità” aggiunge ancora, definendo questo “un giudizio sbagliato“.

Papa Francesco dovrà pronunciarsi sulla questione

Intanto si aspetta cosa accadrà al Vaticano con la lettera di Papa Francesco che dovrà pronunciarsi sul tema dei “viri probati” ossia l’ordinazione sacerdotale di uomini sposati di una certa età di provata fede che possano celebrare messa nelle comunità che hanno necessità di sacerdoti dove è difficile trovare un prete che possa recarsi con regolarità.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close