Ray Lovelock, Morto l’Attore all’Età di 67 Anni

E’ morto nella mattinata di oggi a Trevi l’attore Ray Lovelock, aveva sessantasette anni, lascia la moglie Gioia, la figlia Francesca e il picoclo nipotino Thomas. A dare ai giornali la notiza della morte è stato il fratello Andrea.

L’uomo, attore di grande fama, prensente in moltisisme ficiton italiane, aveva un tumore che ha combattuto per diverso tempo. I fumerali si terranno domani, sabato 11 novembre presso il duomo di Trevi.

Tantissime le serie tv che lo hanno visto protagonista. Da “La Piovra 5” a “Caterina e le sue figlie” con Virna Lisi e Alessandra Martines. Di recente aveva preso parte del cast della serie “L’allieva” tratta dai romanzi di Alessia Gazzola con Alessandra Mastronardi, Dario Aita e Lino Guanciale.

Sui social in tantissimi lo ricordano: “Era elegante nell’essenza.” scriva la Gazzola, “Addio ad un grande uomo e collega. La tua eleganza dentro e fuori dal set era inarrivabile.” le parole di Emmanuele Aita che aveva lavorato con lui nella prima stagione de “L’allieva”, “Ciao Ray, ciao. Non ne fanno più attori umili e dolci come te. Ci mancherai.” il cordoglio dell’attore e regista Giulio Base.

La sua carriera inizia nel 1965 con il film per il cinema “Darling” e, sempre per il grand eschermo, ha lavorato fino allo scorso anno con la pellicola”My father Jack” di Tonino Znagardi. Per il piccolo schermo ricordiamo la sua partecipazione a fiction di successo tra le tante “Don Matteo” con Terence Hill e Flavio Insinna, “Incantesimo”, “Raccontami” con Lunetta Savino sull’Italia degli anni cinquante, “Rex” e “L’onore e il rispetto  parte terza”.

Attivo anche a teatro ha sempre incarnato il volto del granda attore, conosciuto in Italia e all’estero (il padre era inglese) Lovelock lascerà un vuoto in tantissimi colleghi in un anno che ha visto la scomparsa di grandi volti del cinema e dalla televisione italiana.

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario – cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l’amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.