Attualità

Razzismo Lecce, cerca lavoro su Facebook: gli rispondono “Cerco scimmie”

Fallou Ndiaye, ragazzo senegalese di 23 anni, è la vittima dell’ennesimo episodio di razzismo sui social. Residente a Galatina, Fallou ieri ha deciso di scrivere su un gruppo Facebook, “Cerco Offro Lavoro LECCE”, un breve post alla ricerca di un impiego: “Ciao sono ragazzo senegalese Cerco lavoro Galatina”, recita l’annuncio. Fin qui nulla di strano, tanti sono i giovani che decidono di affidarsi alla grande risonanza che possono avere i post sui social network.

Insulti razzisti a Lecce

“Mi serve uno che raccoglie banane, ho un’azienda agricola, cerco scimmie”: questa è stata una delle tante risposte che ha ricevuto Fallou. Insulti razzisti di persone che non sembrano aver gradito lo sforzo del ragazzo di guadagnarsi da vivere come farebbe chiunque altro. In Italia da cinque anni, in passato lavapiatti a Rimini e oggi ambulante a Galatina, vive nel piccolo centro pugliese con il padre e il fratello. “Sono venuto qui dal mio Paese per dare una possibilità al futuro mio, di mia moglie, rimasta in Senegal, e della mia famiglia. Non ho mai avuto problemi con nessuno. Quello che è accaduto mi ha fatto molto male” ha dichiarato il giovane, dopo aver letto i commenti offensivi lasciati dagli altri utenti del gruppo.
Ma, insieme all’ondata di odio, sono arrivati anche i commenti solidali di quanti hanno invece deciso di schierarsi dalla parte di Fallou che li ha ringraziati per aver preso le sue parti. “Non è solo qui che succedono cose del genere, in tutte le parti del mondo c’è gente cattiva e fortunatamente anche gente buona” ha aggiunto, intervistato da un giornale locale.
Il sindaco di Galatina, Marcello Amante, ha espresso solidarietà e sconcerto di fronte all’accaduto e ha deciso di porgere le sue scuse al ragazzo, ribadendo anche la necessità di dare visibilità a coloro che, invece di spargere odio, decidono ogni giorno di manifestare solidarietà, combattere l’ignoranza e dare il loro aiuto a tutte quelle persone che tentano la via del dialogo e dell’integrazione.

Tag

Eleonora Panseri

Milanese di adozione, romana di nascita. Classe 1994, laureata in “Lingue” all’Università La Sapienza di Roma, attualmente frequento il corso di laurea magistrale in “Editoria, culture della comunicazione e della moda” dell’Università degli Studi di Milano. Interessata a tutto ciò che accade nel mondo, sogno un futuro nel giornalismo. Nel tempo libero, leggo, scrivo e viaggio.
Back to top button
Close
Close