Attualità

Ristrutturare casa: quali sono i costi da affrontare?

Ristrutturare casa è uno di quegli interventi che si fanno per due motivi: o è necessario, oppure è un qualcosa che si desidera. Ciò che accomuna le due motivazioni è che esiste un importante investimento economico. Ma capire il costo esatto della ristrutturazione della propria casa non è un’operazione semplice perché esistono interventi importanti sui quali non si può tagliare i costi ed interventi su cui si può risparmiare. È quindi l’unione di questi elementi a determinare il costo finale.

Queste informazioni sono importanti perché, in base al budget disponibile, si può scegliere il tipo di ristrutturazione che si desidera.

È di fondamentale importanza affidarsi a ditte specializzate, sia per i lavori che per il preventivo di ristrutturazione, perché la competenza è ciò che fa la differenza tra un lavoro ben eseguito ed uno che non lo è.

Dunque, una ditta che offre servizi di consulenza in fase progettuale mettendo a disposizione i migliori professionisti, vi darà garanzia di un lavoro che si adatti ai vostri bisogni e di prezzi proporzionati agli interventi effettuati.

Cosa aspettarsi da una ristrutturazione completa

Prima di tutto, esiste una fase di progettazione in cui si effettua un sopralluogo cui segue un rilievo in CAD (programma per la creazione di modelli). Da qui si può partire con diverse proposte di progetto.

Il progetto definitivo avrà 2 piante: una prima dei lavori ed una con lo stato dopo i lavori. Verranno rappresentate infatti demolizioni e costruzioni, impianti e soffitti.

Durante la realizzazione vera e propria dei lavori la casa dovrà dapprima essere protetta con cartoni e teli di nylon. Se si tratta di una ristrutturazione completa, verranno rimossi i rivestimenti in legno, le rubinetterie, i sanitari, i mobili, le porte, ecc. In genere vengono demoliti i rivestimenti della cucina e del bagno ed il massetto.

Una volta rimossi gli elementi da ristrutturare si procede con una nuova intonacatura e pittura delle pareti, vengono posati i nuovi rivestimenti e si posa il pavimento nuovo su un massetto nuovo.

La ristrutturazione completa fornisce anche la realizzazione dell’impianto a gas, di quello del riscaldamento autonomo completo di radiatori e forniture, la schermatura per l’impianto idrico, il posizionamento delle tubazioni ed un collaudo finale. Volendo si può avere anche l’impianto elettrico (o domotizzato).

Ristrutturazione: costi al metro quadro

In genere il costo di una ristrutturazione è intorno ai 300 euro per ogni metro quadro. Quindi per un’abitazione di 100 mq il costo di una ristrutturazione completa è di circa 30 mila euro. Esistono però delle agevolazioni fiscali per le spese sostenute fino al 31 dicembre 2019. È infatti possibile detrarre fino al 50% della spesa sostenuta con un tetto massimo di 96 mila euro.

Abbiamo visto i costi generali della ristrutturazione, ora vediamoli nello specifico. La spesa che più incide sul prezzo finale è quella relativa agli impianti, che incidono del 40% sul costo totale. Questa voce, tra l’altro, è quella su cui non si dovrebbe mai andare a risparmiare perché un impianto con materiali economici potrebbe causare corti circuiti o rottura dei tubi in men che non si dica.

Incidono del 15% le demolizioni e le ricostruzioni, la posa di pavimenti e rivestimenti e la pittura. Per risparmiare un 15% sul totale dei lavori in genere si rinuncia al massetto nuovo e si sovrappone il pavimento nuovo a quello vecchio. Una cosa da non dimenticare è di chiedere la “Certificazione di Regolare Esecuzione delle Opere” prevista per legge.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close