Roma, rubate 100 Fiat Enjoy: arrestati 3 malviventi

Morte Stefano Cucchi, Sospesi i Carabinieri accusati dell'Omicidio 1

Tre partenopei disinstallavano il sistema di gps sulle Fiat 500 e le rubavano portandole a Napoli

Erano in tre e rubavano auto a noleggio della catena Fiat Enjoy. Sono stati finalmente arrestati i malviventi napoletani che, utilizzando identità false, riciclavano i veicoli a noleggio reimmatricolandoli in altre città. Il traffico di auto, tutte Fiat 500 Enjoy, arrivava a sormontare la cifra di circa 1 milione e mezzo di euro.

Le indagini sui 3 sono cominciate dopo aver raccolto 100 denunce di furto d’auto da parte dell’Eni, che gestisce il servizio Enjoy, sparse in diverse caserme sul territorio di Roma e provincia. Difatti sembra che i ladri partenopei, distribuendo documenti falsi, rubassero le auto che sparivano nel nulla.

In realtà venivano tutte portate a Napoli, dove uno di loro disinstallava anche il sistema di geolocalizzazione e le rivendeva come auto usate. Uno di loro sembra addirittura aver creato un profilo falso che usava per prendere a noleggio le auto.

Riuscivano a rubare almeno 3 auto al giorno. Le accuse sono di furto aggravato e falsificazione di documenti

La banda è stata poi braccata dopo aver scoperto le false identità e dopo essersi inserite nel sistema d’iscrizione degli utenti. In più, su alcune auto rubate, era stato installato un secondo sistema di geolocalizzazione, scoperto poi anche dai ladri. In un episodio, uno dei ladri era stato coinvolto in un incidente stradale sul tragitto Roma-Napoli: andando ad alta velocità sembra che l’uomo sia uscito fuori strada e abbia abbandonato il veicolo che oramai era distrutto fuggendo nelle campagne. I carabinieri del comando provinciale di Roma hanno dunque arrestato i tre con l’accusa è di furto aggravato e continuato in concorso, falsificazione di documenti e simulazione di reato.