Attualità

Salone del Mobile di Milano 2018: presentato il manifesto

Anche  se siamo ai primi di febbraio, si sta gia  muovendo la macchina organzzativa della  57a Edizione  del Salone del Mobile 2018, che  si tiene a Milano,  in Fiera  Milano Rho dal  17 al  22  aprile.

Il Salone del Mobile 2018

Come ormai  da  tradizione  nella  città lombarda   si tiene questo importante evento,  che  in questa occasione parte  con un qualcosa  di nuovo e trascinante.  Quel qualcosa  di nuovo,  grazie  al volere  un qualcosa  in più, riguarda come  Salone  del Mobile  Milano l’avere  fatto il  primo Manifesto, fatto conoscere  nella conferenza  stampa  di presentazione fatta  in questi giorni a Milano.,  portando a conoscenza  gli addetti ai lavori della stampa,nell’occasione si sono illustrati anche  gli eventi in programma prima e durante  lo svolgimento del Salone, che fa  si che Milano sia la  capitale  a livello internazionale  del design. Il Manifesto al suo interno cosi dice:  “Questa  manifestazione vuole continuare  nel percorso di rendere  internazionale sempre  di più il Salone,e  dare  a chi si occupa  di design delle idee   e momenti progettuali e  idee  per  il prossimo futuro.

Salone del Mobile 2017 a Milano: Date e Orari

Questo primo Manifesto vuole essere  un regalo per  la città che  ospita  questo Salone  del Mobile  2018,  unendo i  progetti di tutte  le forze dell’industria  del mobile qui a Milano, facendole produrre  insieme nuove idee  e contenuti  diventando la leadership  in questo ambito  e  come città, portando gli addetti ai lavori e visitatori a conoscere nuovi pensieri, progetti, con l’arrivo di nuovi imput  e   risorse. Il salone  del Mobile  vuole  anche darsi l’identita  di non essere  solo uan Fiera  a  un qualcosa in più,. Qui a Milano in questi  giorni arrivano migliaia  di persone, imprenditori, giornalsti, collezionisti, designer  e   architetti, diciamo che è presente  tutto il mondo degli addetti ai lavori in questo  settore.In questa  settimana del Salone  si organizzano diverse  cose e momenti di incontro  coon le  aziende  che  portano qui i propri prodotti presentandoli. La  parte  organizzativa  si muove  molto tempo prima, con l’intento di dare  alle  aziende  un luogo piacevole,  dove  fare  confluire  chi lavora  el mondo del design,  ma  anche chi  non è di  questo mondo.

Molte  realtà  vogliono partecipare  al Salone, vedendo cose  innovitive, nuove  creazioni e produzioni, facendo bussines e  presentandosi  al tempo stesso.  In queso modo si mette  in piedi un convoglio produttivo,  che  ha in se  tutto quello che il primo Manifesto dice. Girando per  i padiglioni si inincontrano le  aziende  con le loro proposte  a  riguardo il mobile, ogni stand  ha un qualcosa  di suo  personale, fatto dalle fabbriche o da una realtà produttiva, sia  qui in Lombardia  che  in altre  regioni:Marche, Puglia, Toscana, andando anche la di fuori del confine, in Germania, Francia, Belgio, America  e più in la  ancora. Si possono ammirare  anche prodotti di aritigiani, piccole e  grandi azienfde, che  danno  successo  e qualità  a questa  Super  Fiera. L’inoovazione è la parola principale  dell’evento, il che vuol dire  evoluzione nel proporsi con linee diverse,, nelle  forme, nell’accostarsi al mercato produttivo, puntando sempre  di piu sulla  comunicazione, fasi  che  ci vogliono per  consentire  la vendita  del prodotto.

Tutto quello che  si vede  è di enorme qualità, sia  per  come viene prodotto, partendo da  un’efficace  disegno,  un’efficace sviluppo industriale, un  efficiente piano economico, utilizzando il  tutto per la fase finale di vendita aggiungendo buona  comunicazione  e marketing. Va  anche  detto che qui in questo salone si ritrovano con le loro idee  i migliori designer, con le  loro proposte  e la loro progettualità, messa  al servizi delle imprese  e di chi produce, firmando produzioni meravigliose nel disegno e nelle finiture  esportando  il  tutto anche in altre parti del mondo Qui a Milano è la oro casa  e  raccolgono  un bel plauso  per  quanto fatto.. In questi giorni il mobile  diventa anche Cultura sia nel design, proponendosi anche  come patrimonio artistico e  non solo.  L’ecellenza  del tutto la si vede anche  nel Fuorisalone, permettendo di addentrarsi in un qualcosa  di esterno  alla Fiera,  con momenti di incontro, condivisione e altro, con eventi che fanno da supporto  a questo meraviglioso   mondo del mobile,  facendo conoscere  anche altri luoghi di arte e  tradizione a Milano. Per  ulteriori informazioni rivolgersi agli Uffici del Salone  del Mobile e alla Federlegno Arredi Eventi Spa.

Tag

Guido Baroni

faccio giornalismo da oltre 20 anni a 360 gradi in vari ambiti e settori, abito in provincia di Milano ma scrivo in diversi ambiti, mipiacerebbe consere altri redattori. Faccio articoli sia livello nazionale, regionale, provinciale e locale
Back to top button
Close
Close