Attualità

Sgarbi contro Movimento 5 Stelle: “Il vitalizio? Me lo merito”

Sgarbi si scaglia contro i grillini per via della questione del vitalizio. Il critico d’arte, peraltro, prende 9mila euro al mese grazie a questa “rendita parlamentare”.

Vittorio Sgarbi fa sempre parlare di sè, non solamente per i suoi atteggiamenti e comportamenti ma anche per le proprie idee che, molto spesso, fanno rabbrividire. Le accuse, questa volta, sono rivolte ai membri del Movimento 5 Stelle che vorrebbe cancellare il vitalizio, quella sorta di rendita concessa al termine del mandato parlamentare che si protrae “vita natural durante” dopo aver acquisito alcuni requisiti di anzianità e di permanenza nelle funzioni elettive.

Il critico d’arte è intervenuto ai microfoni del “La Zanzara”, trasmissione radiofonica condotta da Giuseppe Cruciani che da adito a tutti di esprimere la propria parola e il proprio pensiero senza censure. Sgarbi ha spiegato: “Hai notato che nessuno di questi qua ha mai avuto un lavoro? Hanno avuto il culo di prendere il lavoro grazie ai voti di Grillo, ha sottolineato il critico d’arte, che ha aggiunto: “I miei 9 mila euro? Sono ben felice, me li merito anche. Io ho fatto ben più di qualunque altro di loro. Il vitalizio va ai miei figli, sono felice che vada lì, ma non è che me lo sono dato da solo: le norme hanno stabilito che c’era e ho fatto 25 anni di Parlamento, quindi…”.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close