Attualità

Shining al Cinema ad Halloween: dove vederlo

A differenza delle produzioni cinematografiche di oggi, molte delle quali fatte per il piccolo schermo, alcune riescono a ritrovare dignità solo al cinema. È il caso dell’immortale Shining di Stanley Kubrick eccezionalmente nei cinema il 31 ottobre, il primo e il due novembre.

L’evento, pensato da NexoDigital come special per Halloween, mal si colloca nel filone cinematografico degli horror pensati per la la ricorrenza; rimane però un’ottima occasione per riscoprire in sala di cinema geometrie, suono ed effetti visivi del maestro americano.

Il film verrà preceduto da un corto dal nome “Work and Play”, riferimento trasparente al famoso foglio riempito con la frase All work and no play makes Jack a dull boy” che da senso al film.

Shining al cinema, dove vederlo

Il film è in programma in tutta Italia ad eccezione di Molise e Valle d’Aosta. Nelle grandi città è possibile trovarlo nelle catene UCI Cinemas e The Space, oltre, naturalmente, ai cinema indipendenti che non hanno mancato l’appuntamento.

In Lazio sarà proiettato in undici sale a Roma e due a Latina; in Lombardia in sette sale a Milano e presso altre città delle regione; in Campania tra Napoli e Salerno. L’elenco completo è consultabile qui.

Shining, Kubrick e l’eterno diverbio con Stephen King

L’unico a non esserne soddisfatto sarà Stephen King che già in diverse occasioni ha ribadito la sua avversione al film. La storia della famiglia di Jack Torrance confinata all’Overlook Hotel e del piccolo Danny con il dono della luccicanza ha affascinato una intera generazione di lettori e spettatori. L’adattamento dello scritto, però, non convinse Stephen King.

Il famoso scrittore non ha mai perdonato al regista di Odissea nello Spazio lo stravolgimento di alcune parti della storia originale e alcune caratterizzazioni di Jack Nicholson. L’attore simbolo del film non sarebbe diventato “gradualmente pazzo”, ma sarebbe stato caratterizzato così dall’inizio. Ad ogni modo, le due opere d’arte sono complementarmente passate alla storia per aver raccontato e rappresentato una storia innovativa ed originale.

Matteo Squillante

Napoletano di nascita, attualmente vivo a Roma. Giornalista pubblicista, mi definisco idealista e sognatore studente di Storia e Culture Globali presso l'Università di Roma Tor Vergata. Osservatore silenzioso e spesso pedante della società attuale. Scrivo di ciò che mi interessa: principalmente politica, cinema e temi sociali.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close