Attualità

Siti d’incontri online: quali scegliere?

Navigando su Internet è facile imbattersi in tantissimi siti, o relative app, che ti offrono la possibilità di conoscere ed incontrare nuove persone sfruttando le potenzialità del Web.

Nonostante ci sia ancora molta diffidenza nei confronti dei siti d’incontri online, non possiamo negare che questa nuova pratica di socializzare ed interagire con gli altri sia, oramai, sempre più diffusa.

D’altra parte, non possiamo negare che usufruire di questi siti sia diventato, al giorno d’oggi, uno dei modi migliori e più veloci per conoscere nuove persone con le quali poter intraprendere, sempre secondo le nostre esigenze, relazioni durature o fugaci, ma anche fermarsi alla semplice conoscenza.

 

Questa nuova modalità d’incontro ha avuto un successo talmente travolgente che ha permesso a tutti i “dater” interessati di usufruire di più siti dedicati allo scopo, quindi, bisognerebbe valutare tra quelli in circolazione quali sono i migliori siti di incontri.

 

Siti d’incontri online: chi sono i “dater”?

 

Conseguentemente alla diffusione dei siti d’incontri online, ha iniziato a circolare anche una terminologia più consona ad un linguaggio “3.0”. Molto diffuso è il termine “dater” con il quale vengono, principalmente, indicati tutti quei i single che “si conoscono, si danno appuntamento e si incontrano grazie al mondo online”. Secondo una statistica in Europa i “dater” sarebbero oltre 33 milioni, circa 8,7 milioni in Italia, formando così una rete che, dati alla mano, consentirebbe di organizzare in media un appuntamento al minuto.

D’altra parte, questa categoria possiamo allargarla anche a coloro che usano i siti d’incontri per tradire, quindi anche ai “non single”, che da una ricerca della Global Web Index occupano quasi il 50% degli iscritti alle piattaforme.

 

Per quanto riguarda l’età media degli utenti che si affidano ai siti d’incontri online è un dato variabile da sito a sito, in base allo stile e al linguaggio usato.

Ovviamente un sito molto colorato e con un linguaggio giovanile è indirizzato, principalmente, agli utenti under 30, differentemente da quello usato dagli utenti che hanno tra i 30 e i 40 anni con un design più semplice e dai colori meno vivaci.

Per gli over 50, ad esempio, sono strutturati in modo semplice: testo e la lettura sono il principale mezzo di comunicazione.

 

Siti d’incontri online: funzioni, comportamenti e costi

 

Di conseguenza, in base alla categoria d’appartenenza e allo scopo prefissato le funzionalità dei siti d’incontri possono essere diverse.

Alcune piattaforme adottano il sistema di “matching” (filtri e consigli sulle persone da contattare), altre la compilazioni di test o la possibilità di scambiaremessaggi.

 

Una volta trovata la persona adatta con la quale poter iniziare una prima conoscenza virtuale per cercare, successivamente, di programmare il primo appuntamento, bisogna ricordare di adottare sempre un comportamento leale presentandosi per quello che siamo veramente, nel pieno rispetto delle regole, nei confronti di chi ci troviamo davanti.

 

Ultima cosa da sapere è che questo tipo di interazione, spesso, richiedono il pagamento di un abbonamento che varia da sito a sito. Un informazione non sempre immediata, ma svelata dopo aver effettuato l’iscrizione gratuita.

La spesa media per usufruire dei siti d’incontro s’aggira tra i 10 e i 30 euro al mese. Questi costi abbonamenti vengono spesso giustificati con la possibilità di utilizzare alcune funzioni che per la versione base non sono attivate o, in alcuni casi, limitate.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close