Sport

Tabellone Ottavi di finale Mondiali 2018

Da questo momento in poi vietato sbagliare per le migliori 16 del Mondiale, si entra nel vivo e nella fase ad eliminazione diretta. Già sono state molte le sorprese che ci ha riservato la Russia, come l’eliminazione illustre della Germania campione del mondo che ha prolungato la “tradizione” negativa secondo la quale la squadra campione del mondo al mondiale successivo uscirà ai gironi, come è successo ad Italia e Spagna rispettivamente nel 2010 e 2014. Gli ottavi iniziano sabato 30 alle 16 con una partita tra due favorite assolute alla vittoria finale, l’Argentina dopo la qualificazione conquistata in extremis, troverà nuova linfa e riuscirà ad avere la meglio sulla Francia di Deschamps? La giornata proseguirà con Uruguay-Portogallo, un’altra partita non semplice da pronosticare con da una parte il fenomeno Cristiano Ronaldo e dall’altra la solidità dell’Uruguay unica squadra a non aver preso gol in questi mondiali. L’1 luglio si prosegue con il match tra i padroni di casa russi e la Spagna, seguire la Croazia affronta la Danimarca. Il giorno seguente giocheranno altre due squadre candidate alla vittoria finale: il Brasile di Neymar incontrerà il Messico di Lozano capace già di avere la meglio sui campioni del mondo della Germania, mentre il Belgio affronterà il Giappone “campione di fair play” riuscito a qualificarsi grazie al minor numero di cartellini gialli rispetto al Senegal. Gli ottavi di finale si concluderanno martedì 3 luglio con i match tra Svezia e Svizzera e Colombia-Inghilterra.

Il paradosso di Inghilterra-Belgio

Ciò che si chiedevano tutti alla vigilia della partita di ieri sera tra Inghilterra e Belgio e ciò che ci si chiede oggi a tabellone completato e partita conclusa è sempre la stessa cosa, ovvero se convenisse o meno ad una delle due squadre vincere quella partita. Questo perché se è vero che vincendo il Belgio si troverà di fronte il Giappone e non la Colombia, quindi sulla carta una squadra più “abbordabile”, è anche vero che così facendo il Belgio si trova nella parte sinistra del tabellone e quindi insieme a squadre del calibro di Brasile, della Francia, dell’Argentina, dell’Uruguay e del Portogallo. Senza nulla togliere alle altre 8 che si trovano nella parte destra del tabellone, nella quale troviamo anche la Spagna e la Croazia, sicuramente sulla carta sono presenti squadre più deboli rispetto alla parte sinistra.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close