Attualità

Tav: analisi costi benefici negativa

Secondo quanto rivelato dalle analisi del ministero, i costi per la realizzazione della Tav sono elevatissimi, mentre gli eventuali benefici ottenuti dalla realizzazione dell’opera sarebbero quasi inesistenti.

“L’analisi condotta mostra come, assumendo come dati di input relativamente alla crescita dei flussi di merce e dei passeggeri e agli effetti di cambio modale quelli non verosimili contenuti nell’analisi costi-benefici redatta nell’anno 2011, il progetto presenta una redditività fortemente negativa”. È quanto riportano le conclusioni dell’analisi costi benefici pubblicata oggi dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti sul proprio sito.

Gli esperti del ministero hanno sostanzialmente stroncato il progetto, non solo per i costi, ma anche perché non sembra esserci una reale domanda di traffico su quella tratta. Per gli esperti, per sostenere l’utilità dell’opera le merci dovrebbero essere 25 volte di più rispetto a quelle previste.

 

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close