TedxBari 2017: evento dedicato al disordine

Si è tenuto presso il Teatro Petruzzelli la terza edizione del TedxBari.

Il disordine è bello.Non si tratta di un errore di stampa:è proprio scritto così.L’affermazione può sembrare contraddittoria,posto che il concetto di disordine nel nostro contesto sociale ha una valenza sicuramente negativa.Eppure il disordine ha delle potenzialità inimmaginabili.Proprio di ciò di è dibattuto nella conferenza-spettacolo “TedxBari“,che si è tenuta il 19 Novembre presso il Teatro Petruzzelli(eccezionalmente colorato di blu in occasione della giornata mondiale del diabete).

Il TedxBari

Giunta alla sua terza edizione,il TedxBari, dopo i temi della resilienza e del deserto, ha voluto “omaggiare”il disordine.Tedx è il nome del programma di eventi locali organizzata in modo indipendente e lanciato da Ted (acronimo di Technology,Entertainment and Design),la conferenza internazionale sulle”idee da diffondere”nata nel 1984 in California.Nella edizione locale targata 2017,undici speaker esperti in diverse discipline,si sono succeduti sul palco del teatro barese e, ognuno di loro, attraverso un’oratoria di circa 15 minuti, ha spiegato che il disordine è in realtà l’altra faccia della perfezione.

Tutti i relatori(tra cui un linguista,un artista di street art,una professoressa dell’Universita’di Harvard e persino una giovane chef salentina),hanno dimostrato di essere legati da un unico comun denominatore:ritenere che il disordine, in ogni ambito di competenza,sia utile e necessario,perché attraverso la non-regola si arriva alla regola.Quello del disordine non è un tema facile,ma il confronto sull’argomento e’ stato sviluppato dal Tedx (che anche quest’anno ha registrato da subito il sold out dei biglietti)in maniera interessante e coinvolgente ed in linea con le aspettative dei suoi numerosi spettatori.