Televisione

The Voice of Italy 2019: cast dei giudici scatena le prime polemiche

Neanche il tempo di cominciare e già attorno a The Voice of Italy ci sono le prime polemiche. La questione che sta agitando i vertici Rai riguarda i giudici del talent canoro. Secondo alcune indiscrezioni la formazione sembrava già essere fatta, con Guè Pequegno, Elettra Lamborghini, Morgan e Sfera Ebbasta pronti a firmare i loro contratti. Alla fine pare che ad Salini abbia bocciato la partecipazione del trapper come giudice del programma. Secondo la Rai, la decisione riguarderebbe la poca chiarezza sulla tragedia di Corinaldo nella quale persero la vita sei ragazzi e le polemiche che ne scaturirono.

In rete si era addirittura sparsa la voce di una  possibile cancellazione del programma ancor prima dell’inizio, prontamente smentito con un tweet da Simona Ventura conduttrice di questa nuova edizione al posto di Costantino Della Gerardesca. A mettere in giro questa notizia era stato il sito Dagospia di Roberto Dagostino.

Chi prenderà il posto del trapper Sfera Ebbasta come quarto giudice? In rete si fanno molti nomi come quelli di Arisa, Ermal Meta e Asia Argento. Quindi al momento non è possibile fare previsioni su chi sia più adatto a sostituirlo.

Nel frattempo aumenta l’attesa attorno a questa nuova edizione di The Voice of Italy che partirà il 16 aprile. La curiosità è soprattutto per Simona Ventura che torna in Rai dopo ben 12 anni. L’ultima volta dell’ex moglie di Bettarini fu al timone del programma domenicale Quelli che il calcio.

In una recente intervista Simona Ventura in merito a The Voice of Italy ha ribadito:” Vogliamo un cast che non faccia dormire. Né il pubblico né i concorrenti dovranno stare tranquilli. Vogliamo arrivare ad accontentare un po’ tutti i gusti musicali contemporanei, dal pop al rap al raggaeton. Oltre alla musica ci aspettiamo l’anima, il cuore e le storie, dei concorrenti come dei giudici. Puntiamo alla sorpresa. Non ci sarà spazio per il già visto e già sentito. Per i ragazzi sarà un’opportunità vera“.

Tag

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close