Tecnologia

Twitter, Amazon e Netflix in crash: attacco hacker in America

I maggiori siti web sulla East Coast americana sono stati interrotti per un paio d’ore

Bloccati Twitter, Spotify e e-Bay. È quello che è accaduto in America dopo il cyberattacco che ha colpito centinaia di siti web. Tra i siti bloccati anche Twitter, Financial Times, Spotify, e-Bay e New York Times. All’elenco si sono poi aggiunti anche Netflix, Amazon, Cnn e Tumblr. A quanto pare i fautori dell’attacco hanno preso di mira “Dyn”, azienda del New Hampshire.

Il blocco del servizio ha condotto allo stop, per poche ore, dei siti web. L’interruzione è durata poche ore poi il traffico è ripreso regolarmente. Come spiegato da Dyn sul proprio sito web, l’interruzione ha avuto inizio intorno alle 7:10, fuso orario di New York, le 13:10 ora italiana. Il servizio poi è stato ripristinato attorno alle 9:20, le 15:20 in Italia.

Come riportato dallo stesso sito, l’azienda ha subito annunciato le contromisure: «Abbiamo iniziato a monitorare e mitigare attacchi DDoS contro la nostra infrastruttura». Il DDoS in questione, acronimo di “Distributed Denial of Service” è il sistema con cui gli hacker riescono ad ostacolare i dati sovraccaricando il server con informazioni superflue unitamente a ripetute “richieste” di caricamento di pagine web. La fonte dell’attacco, per il momento, è ancora ignota.

Tag

Anna Porcari

Ho 26 anni, studio all'Università e scrivere è la mia passione più grande."Chi di voi vorrà fare il giornalista, si ricordi di scegliere il proprio padrone: il lettore". (Indro Montanelli)
Back to top button
Close
Close