Universiadi 2019 a Caserta: Sport e Impianti

Le Universiadi sono l’occasione per far avvicinare ancora di più i giovani allo sport, ma anche per far conoscere discipline poco praticate.

Universiadi-Caserta

Le Olimpiadi universitarie che si terranno in Campania dal 3 al 14 luglio prossimi, toccheranno anche Caserta che, insieme a Napoli e Salerno, sarà anche sede di alloggio per le delegazioni sportive universitarie provenienti da tutto il mondo, con 1500 persone attese e un sold out che riguarda i maggiori alberghi. Un’opportunità per rilanciare il Polo Universitario casertano, attraverso il coinvolgimento, nel nome universale dello sport, di varie branche scientifiche come la psicologia e la medicina, ma anche l’arte.

Universiadi 2019 Caserta: sport e impianti

Piazza Carlo III a Caserta è stata individuata come campo di gara per la finale del tiro con l’arco. Per la vasta area di fronte la Reggia di Caserta sono stati assegnati 250.000 euro, utilizzabili nel progetto di riqualificazione. Anche il PalaVignola, futura casa della squadra femminile di pallavolo di Caserta, la VolAlto 2.0, subirà un restyling per la manifestazione del 2019, con una spesa di 500.000 euro. Nella lista figura anche lo stadio “Alberto Pinto” di Viale delle Medaglie d’Oro. Per la casa della Casertana, di proprietà del comune, sono stati approvati e finanziati oltre un milione di euro per interventi alla tribuna per l’ingresso degli spettatori al settore sud.

“Le Universiadi – spiega Vincenzo Corcione, presidente del Cus Caserta – sono l’occasione per far avvicinare ancora di più i giovani allo sport, ma anche per far conoscere discipline poco praticate, penso al Kettlebel, che è molto noto in Russia e sta prendendo piede nel Nord Italia”. Proprio il kettlebel, parola che identifica uno sport ma anche l’attrezzo ginnico con cui si pratica, vale a dire un peso di forma sferica con una maniglia con cui si svolgono particolari esercizi, sarà ‘protagonista’ di una giornata che si terrà al Dipartimento di Giurisprudenza della Università della Campania Luigi Vanvitelli; altre giornate saranno dedicate alle arti marziali, come il judo, il karate e il kick boxing, al tennis tavolo, al calcetto, con una partita tra la squadra del Cus Caserta, che milita in serie C, e un’altra formata da docenti universitari, con l’idea di fare un triangolare con la partecipazione di un team di militari.

Universiadi 2019 Caserta: “L’importanza dello sport”

“Le Universiadi sono un’occasione unica per rivitalizzare alcuni settori di studio e per far luce su temi importanti come la medicina dello sport, la psicologia applicata alla varie discipline” dice Marcellino Monda, presidente del Corso di Laurea in Medicina, ubicato a Caserta, dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli e delegato allo sport del rettore Giuseppe Paolisso. Monda sarà il “volto” dell’Ateneo insieme all’altro medico nonché docente Katrine Esposito, delegato del rettore all’evento. “Di certo nei giorni delle Universiadi – garantisce Monda – organizzeremo interessanti convegni e iniziative per far capire ai giovani l’importanza di fare sport, ma anche per aprire loro un mondo fatto di potenziali indirizzi di studio e di opportunità di lavoro in settori, penso alla medicina dello sport, in costante sviluppo”.