Wi-Fi: come avere una connessione veloce in vacanza?

connessione-wifi-in-vacanza

Anche quando si va in vacanza, bisogna poter contare su una connessione Internet veloce. Anzi, è soprattutto in queste occasioni che l’accesso al web diventa fondamentale: in estate dedichiamo molto più tempo al relax, perché ovviamente abbiamo una quantità di tempo libero superiore. Quindi, se vogliamo svagarci e curare i nostri interessi e hobby online, non possiamo fare a meno di Internet. Eppure spesso nei luoghi di villeggiatura non si riesce ad avere una buona connessione. Vediamo, dunque, quali sono le possibili soluzioni per ovviare a questo inconveniente.

Mobile Wi-Fi

La prima opzione utile è il mobile wifi, ovvero un router portatile scollegato dalla rete domestica e in grado di portare Internet in mobilità. Questi dispositivi funzionano inserendo una SIM al loro interno che consente al segnale di propagarsi in modalità wireless. In sintesi, grazie a questo sistema, ci si può connettere con tutti i dispositivi dotati di modulo wifi e anche con il cavo Ethernet, se presente questa opzione. In questo modo ci si potrà connettere facilmente alla massima velocità: i modem per il wifi portatile come quelli di Vodafone sono leggeri e compatti oltre a permettere una navigazione con rete 4G fino a 150Mbps in download e 50 Mbps in upload di 10 dispositivi contemporaneamente.

Chiavetta USB con Internet

Una seconda soluzione performante è la chiavetta USB con Internet. Anche in questo caso si tratta di un device che funziona grazie all’inserimento di una scheda SIM al suo interno. Stavolta, però, la connessione viene resa possibile dal collegamento fisico della chiavetta al computer. L’unico inconveniente di questo sistema è che può essere usato da un unico device con porta USB alla volta.

wi-fi-in-vacanza-come-fare

Tethering: l’hotspot con lo smartphone

Ogni smartphone di ultima generazione offre la possibilità di connettersi in modalità Tethering, così da creare un hot spot. In pratica, è lo stesso cellulare che si trasforma in un router portatile (anche se molto meno potente). La potenza della connessione dipende, infatti, dall’offerta attiva sul proprio telefono. Per questo prima di connettersi è bene verificare di avere credito sulla SIM e il tipo di connessione Internet attiva.

Wi-Fi pubblici gratuiti

Infine, l’ultima soluzione è la più semplice: ormai nella maggior parte delle città si possono trovare hot spot wifi gratuiti. Basta andare nei bar, biblioteche, ristoranti e  negozi per connettersi. Per trovare l’hot spot più vicino si può ricorrere ad app molto utili come Wi-Fi Finder: un vero e proprio “segugio” che trova subito le reti libere nelle vicinanze. Si consiglia, comunque, di stare molto attenti: le reti aperte non criptano i dati trasmessi, quindi potrebbero diventare un pericolo per la privacy. Bisogna solamente fare attenzione a non compiere operazioni a rischio come l’accesso al conto bancario.

Ora che abbiamo visto diverse soluzioni utili per risolvere il problema della mancanza di Internet in vacanza, sarà più facile per tutti navigare su internet ovunque si vada.

Pubblicato da Massimo Esposito

Napoletano di nascita e cilentano d'adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter