Viaggi

Che Guevara tu y todos a Milano: date

Per il 2018 mi sono promessa di viaggiare in lungo e in largo per il nostro paese, godermi quei posti che tanto adoro, scoprirne nuovi angoli e visitare nuove città, con la curiosità che accompagna un bambino il giorno di Natale.

Milano ospita molto spesso eventi interessanti, uniti ad un quantitativo innumerevole di mostre e proprio ad una di queste voglio dedicare questo piccolo articolo.

Che Guevara, Tu y todos è una mostra allestita presso la Fabbrica del Vapore e che definirei non soltanto interattiva e multimediale, ma anche emozionante, forte e romantica, soprattutto se la si guarda con gli occhi di chi, quel protagonista dalla divisa verde militare e dal cubano in bocca, l’ha sempre ammirato.

La mostra su Che Guevara

Due piani di esposizione che raccontano Ernesto Guevara dall’infanzia fino a quel giorno di ottobre in terra Boliviana – come cantava Guccini – attraverso fotografie, documenti, filmati, stralci di diari di viaggio, interviste e installazioni.

Cinquant’anni sono passati da quel 9 Ottobre. Cinquant’anni e una mostra è servita a fare luce su quei capitoli semisconosciuti della storia del Che, un viaggio fuori dai classici schemi dove viene raccontato l’uomo, il sognatore e solo poi il guerrigliero.

“Penso che effettivamente quest’uomo non sia stato solo un intellettuale, bensì l’uomo più colto del suo tempo. È stato il combattente, il teorico che ha saputo trarre dalla battaglia, dalla sua stessa lotta e dalla sua esperienza, la teoria per continuare a lottare.”

Queste parole di Sartre accompagnano lo spettatore e svelano curiosità sulla storia di Guevara oltre alla materia nota, già raccontata da film e libri.

Tu y todos non è soltanto una mostra, è un racconto di gesta emozionanti, di pura vita ed è rivoluzionario come il titolo di quel poemetto a cui si riferisce.

“Tu y todos. Tu e tutti. I Tutti che pretendono l’estremo sacrificio che la mia sola ombra oscuri il cammino.”

Emozione, forse è la parola giusta con cui descriverei questa mia visita. Utopia, la parola che mi accomunerà sempre al comandante.

Se capitate a Milano, ci abitate o se questa figura storica ha segnato la vostra vita, come ha fatto con me, andate alla Fabbrica del Vapore, in via Procaccini 4. Il tutto è visitabile fino al 1 Aprile 2018, dal martedì alla domenica. Parola mia, non ve ne pentirete!

Tag

Ileana Trovarelli

Laureata in Storia Contemporanea con una grande curiosità per il passato, il presente e tutto ciò che ci circonda. Adoro toccare con mano la realtà delle cose e scambiare anche solo un sorriso con chi abita in un luogo diverso dal mio. Divoratrice compulsiva di film, libri e fumetti. Viaggio sempre con la mia fedele triade: taccuino, zaino e macchina fotografica.
Back to top button
Close
Close