Aggressione ad Arturo a Napoli: la polizia sta indagando

de magistris arturo

Arturo è il 17enne studente napoletano aggredito lunedì sera da una baby gang che lo ha ferito gravemente alla gola e ai polmoni. La Polizia sta cercando gli aggressori. Il ragazzo è coraggioso e sta facendo di tutto per riprendersi grazie all’aiuto dei medici che sono intervenuti tempestivamente.

L’incontro con De Magistris

Il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris è andato a trovarlo nel reparto dove è ricoverato al San Giovanni Bosco. Il Sindaco è andato da solo, gli ha stretto la mano e lo ha rassicurato che Napoli gli è vicina e che le Istituzioni ci sono. Poi è arrivato il Questore Antonio De Iesu accompagnato dal Comandante dei Carabinieri Ubaldo Del Monaco. Poi ancora sono andati a salutarlo i compagni della IV B del liceo scientifico “Cuoco”. Una grande mobilitazione e tanta solidarietà da parte di tutta la città per questo ragazzo bravo e studioso che, senza alcun motivo e mentre camminava da solo per i fatti suoi, è stato aggredito e colpito con 20 fendenti tra piccoli tagli e due coltellate profonde alla gola e al torace in via Foria all’altezza della ex Caserma Garibaldi da una gang di minorenni composta da quattro delinquenti che hanno tra i 13 e i 14 anni.

Le indagini

Per oltre due ore il ragazzo è stato ascoltato come teste principale dagli investigatori della Squadra Mobile di Napoli, alla presenza di un magistrato e di uno psicologo. Arturo ha risposto con precisione e lucidità sulla sua aggressione nonostante le sue condizioni siano serie. La sua testimonianza è fondamentale per ricostruire l’assurda aggressione e risalire agli autori. La Polizia sarebbe sulle tracce di alcuni degli aggressori. Sarebbero importanti anche testimonianze esterne per ricostruirne la dinamica. Si spera che qualche testimone possa parlare per riferire elementi importanti. Arturo è miracolosamente salvo ma quei fendenti sono molto profondi e il ragazzo viene monitorato costantemente. Tutta la città si è mobilitata per dire basta alla violenza gratuita delle baby gang che terrorizzano Napoli. Arturo è la parte sana dei giovani di Napoli che studiano e che si impegnano per il loro futuro. E’ questa la città dei giovani che va difesa dai delinquenti che seminano violenza.

Pubblicato da Daniela Merola

Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.

Onu Assemblea Generale

Gerusalemme capitale, Assemblea ONU vota contro decisione Trump

Traffico in Tempo Reale sulla Autostrade (22 settembre 2015)

Previsioni traffico Natale 2017: oggi e domani bollino nero