Anna Magnani in Mostra a Roma: dal 22 luglio al Vittoriano

Anna Magnani Mostra Roma

Si apre il 22 luglio la mostra “Anna Magnani, la vita e il cinema” al Vittoriano di Roma presso la sala Zanardelli, visitabile fino al 22 ottobre 2017 ad ingresso libero. Un evento imperdibile che racconta la grande attrice premio Oscar tra scatti privati e pubblici. Curata dal critico cinematografico e giornalista Mario Sesti e in collaborazione con il centro sperimentale cineteca nazionale dell’Istituto Luce e delle Teche Rai, la mostra fa parte della rassegna “il Vittoriano tra musica, letteratura, cinema e architettura”, promossa dal polo museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli.

Mostra su Anna Magnani: i dettagli dell’evento

Una mostra che racconta non solo la vita della grande Anna Magnani ma anche, attraverso gli scatti, l’Italia del dopoguerra, uno spaccato sociale irripetibile, una epoca di voglia di fare e di rinascere che il nostro Paese oggi ignora. C’è tutta Anna Magnani in questa mostra, tutta la sua passionalità, i suoi sguardi che non avevano bisogno di parole, la sua umanità, il suo modo di essere donna e attrice, come se prima di lei la recitazione fosse un fatto fittizio davvero e dopo di lei nulla sarebbe più stato come prima. La sua recitazione era negli occhi e nelle posture del corpo. Una icona che ha rappresentato la storia del cinema italiano. Ci sono tante foto, tra cui quelle con i suoi amici Marlon Brando e Tennessee Williams, quelle con Totò e Macario, foto dove la Magnani sorride, è triste, è arrabbiata e sono di una bellezza unica.

E’ un percorso emozionale, così ha definito la mostra il curatore Sesti, e lo è davvero perché è un susseguirsi di immagini e video inediti pieni di pathos e significato, non c’è bisogno di aggiungere parole. Tutte queste immagini mostrano una Anna Magnani vera e libera. Un percorso anche culturale che racconta di un cinema, di un mondo che non c’è più e uno spaccato dell’epoca. Un viaggio emozionale e culturale nell’immaginario di questa grande attrice. Il Vittoriano ha scelto di esporre la mostra dell’attrice perché lei ha rappresentato il volto più emblematico e rappresentativo della vita, anche drammatica, ma comunque piena di forza dell’Italia del dopoguerra quando tutti gli sforzi erano rivolti alla ricostruzione e alla modernizzazione della società. E Anna Magnani ha rappresentato una figura femminile che sopravvive al dolore e mostra i segni del cambiamento.

Pubblicato da Daniela Merola

Sono Daniela Merola, giornalista, blogger, scrittrice e presentatrice eventi culturali, sono ufficio stampa di librincircolo.it e ricominciodailibri.it, sono socia della libreria iocisto. Sono appassionata di spettacolo, teatro e editoria, amo il calcio e il tennis. La comunicazione è la mia forza, mi piace mettermi alla prova con le presentazioni e la recitazione.