Cronaca

Antonio Mauriello: Arrestato il Giudice Tributarista, padre del presidente dell’Avellino Calcio

Storie di tangenti: secondo gli inquirenti salernitani avrebbe favorito le aziende del gruppo Sidigas

Un’altra bufera si abbatte, seppur indirettamente, sull’Avellino Calcio. Questa mattina, tra i sette arrestati in un’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Salerno, c’è anche Antonio Mauriello, 73 anni di Avellino, giudice tributarista e membro del Consiglio Nazionale della Giustizia Tributaria.

Secondo gli inquirenti, con la sua condotta definita “incompatibile” con il ruolo ricoperto, avrebbe favorito le aziende del gruppo Sidigas, rivestendo un ruolo chiave all’interno di un sistema di tangenti. Sistema che avrebbe consentito al gruppo Sidigas di risparmiare bei soldini (si parla di milioni di euro), semplicemente corromponendo qualche magistrato. Nel caso specifico, le indagini hanno tirato in ballo Fernando Spanò, Presidente della Quarta Sezione Tributaria di Salerno.

Strage Viareggio, Sentenza sull'Incidente Ferroviario: tutti Condannati

Un’indagine che, oltre a tirare in ballo la Sidigas, coinvolge anche il calcio e l’Us Avellino: il giudice Antonio Mauriello è infatti il padre di Claudio, con cui gestisce un noto studio di avvocati di Avellino, che attualmente riveste l’incarico di presidente del club di calcio biancoverde.

Tra i sette arrestati, c’è anche un altro avellinese: il produttore televisivo Rai Casimiro Lieto.

Casimiro Lieto arrestato: l’avellinese dalla possibile direzione di Rai Uno al carcere

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close