Le app sono davvero così indispensabili? Ecco i casi in cui non convengono

Quante ore è stato acceso il pc? Il software per il calcolo

Esiste un’app per tutto: scattare foto, controllare i propri profili sui social network, guardare video, giocare online, ordinare cibo, prenotare alberghi e ancora tante altre attività. Ma davvero l’uso costante di applicazioni è l’unico metodo possibile per godersi i benefici della propria “vita digitale”? Spesso usarne così tante, oltre a creare confusione e disorientamento per le tante icone simili, si rivela dispersivo e poco pratico: molte funzioni sono fruibili nello stesso identico modo (talvolta anche in maniera più completa) anche da desktop o dal proprio smartphone, senza dover per forza ricorrere ad un’app dedicata.

app smartphone unsplash

L’Intrattenimento più attuale: da YouTube al gioco online, come divertirsi senza intoppi

Al momento YouTube conta oltre 1,8 miliardi di utenti, e ogni minuto vi vengono caricati contenuti per più di 400 ore. La grandissima quantità di materiali a disposizione fa sì che guardare video online tramite questa piattaforma sia ormai diventata una delle forme di intrattenimento digitale più diffuse, complici anche le nuovi funzioni di streaming, facendo calare gli ascolti degli altri media concorrenti, prima fra tutti la televisione. Il servizio è fruibile già semplicemente da desktop senza bisogno di utilizzare a tutti i costi l’app dedicata: la facilità di uso vince sempre. Anche giocare online è molto semplice e immediato, ed anche in questo caso si tratta di un’attività che non ha bisogno per forza di un’app per poter essere portata avanti. Ad esempio, giocare tramite la piattaforma di Betway Casinò è sempre più facile, sia da computer che da smartphone grazie all’adozione da parte della società inglese del protocollo HTML: l’uso di una tecnologia avanzata come questa garantisce un’esperienza di gioco precisa e veloce, senza bisogno di app intermediarie. Questo nuovo standard è in crescita e di sicuro finirà per superare il precedente, ovvero Adobe Flash, privilegiando ancora una volta le prestazioni e la facilità d’uso.

App e lavoro: quando controllare e gestire i propri profili è più semplice da desktop

Controllare la propria casella email personale o di lavoro e gestire il proprio profilo di LinkedIn sono due attività fondamentali per chiunque lavori in ufficio, o in proprio, al giorno d’oggi. Sono a disposizione app di ogni tipo per ottimizzare questo genere di interazioni, ma la verità è che nella maggior parte dei casi è più conveniente interagire con le versioni realizzate per i browser che con le app dedicate. LinkedIn, il social network per trovare e cercare lavoro, può infatti essere utilizzato con efficacia direttamente dal proprio browser, disponendo anzi di un numero ancora maggiore di funzionalità rispetto all’uso tramite app. Allo stesso modo si può scegliere di consultare la propria casella di posta elettronica comodamente tramite browser, qualsiasi sia il proprio provider, invece di ricorrere ad app specifiche o aggregatori, che difficilmente restituiranno la stessa esperienza di usabilità dal punto di vista della rapidità di aggiornamento e facilità di ricerca, per non parlare della maggiore semplicità nel gestire gli allegati, da sempre cruccio di ogni lavoratore nel digitale.

ordina spesa online

Ordinare la spesa e la cena con un click direttamente dal proprio browser

Ordinare la spesa per la settimana o semplicemente la propria cena a domicilio è un’attività molto diffusa, soprattutto nelle grandi città, ma in pochi sanno che non è necessario per forza utilizzare le app dedicate per ottenere lo stesso risultato. Nel caso di Supermercato24.it, utile aggregatore online di punti vendita fisici, è possibile infatti controllare la disponibilità dei prodotti in vari supermercati nelle vicinanze del proprio domicilio, ed è molto più comodo gestire la propria lista della spesa da desktop, aprendo vari pannelli relativi ai prodotti desiderati e potendo fare confronti in modo molto più agevole. Allo stesso modo, anche servizi di food delivery come Foodora e Deliveroo offrono la possibilità di ordinare la propria cena (o pranzo e persino merenda o drink in alcuni casi!) e farla recapitare direttamente al proprio indirizzo. La differenza nell’utilizzo dell’app rispetto a quello da computer è minima, ma seguire l’andamento del proprio ordine da desktop permette di sapere in tempo reale quanti minuti mancano alla consegna e in che posizione si trova il fattorino in maniera molto più pratica, senza ricevere notifiche continue e pop-up temporanei tramite l’applicazione, che il più delle volte risultano fastidiosi e finiscono solamente per appesantire l’esperienza dell’utente.

app spesa

La praticità dell’usare app per agevolare azioni, pagamenti, fotografie e video, consultare mappe e posta elettronica, è innegabile, ma allo stesso tempo è importante capire quando può davvero tornare utile affidarsi completamente alle applicazioni e in quali casi è invece possibile ottenere lo stesso servizio, se non addirittura migliore, tramite le versioni immediate disponibili per tutti grazie ai browser.