Arezzo, bimbo di 3 anni dimenticato su pullmino

Il bambino è rimasto chiuso nel pullmino per sei ore prima che si accorgessero della sua scomparsa. Allarme scattato quando la mamma è andata per riprenderlo.

scuolabus

Un bimbo di soli tre anni è rimasto da solo per quasi 6 ore sul pullmino che doveva accompagnarlo alla scuola materna. La brutta vicenda, fortunatamente a lieto fine, è avvenuta nel comune di San Giovanni Valdarno, in provincia di Arezzo. A trovare il bambino, impaurito e in lacrime, seduto sul sedile con la cintura di sicurezza, sono stati i carabinieri dopo che la madre aveva dato l’allarme non trovandolo a scuola quando è andata a riprenderlo. Accompagnato in ospedale per accertamenti, il bimbo sta bene. A quanto pare, ne l’autista, ne l’accompagnatrice si sono accorti del fatto che il bimbo non era sceso dall’autobus ed era rimasto seduto al suo posto.

Dall’altra parte, i genitori del piccolo hanno sporto immediatamente denuncia, e l’accompagnatrice della cooperativa è stata sospesa, così come dichiarato dalle Autolinee Toscane, mentre un’indagine interna è in corso per capire le responsabilità dell’autista.

Sulla vicenda è intervenuto anche il Sindaco Maurizio Viligiardi che ha dichiarato: “il Comune è parte lesa e farà di tutto per chiarire i contorni della vicenda”. Il Sindaco ha, inoltre, dichiarato di essere rimasto sconvolto dalla vicenda e ha promesso il massimo impegno per fare chiarezza ed accertare le eventuali responsabilità.

Pubblicato da Alfonso Fanizza

Storico-critico musicale, laureato al D.a.m.s. e in possesso di un Master in “Manager della gestione e organizzazione di eventi culturali e artistici”. Grande appassionato di musica, libri e cinema, con una particolare predisposizione al viaggio.