Chi era Bauman? Biografia e pensiero del filosofo della Società Liquida

Chi era Bauman? Biografia e pensiero del filosofo della Società Liquida
Vota questa notizia

È morto ieri, 9 gennaio 2017, il filosofo e sociologo polacco Zygmunt Bauman

Il sociologo e filosofo polacco Zygmunt Bauman si è spento ieri, 9 gennaio 2017, all’età di 91 anni. La sua morte segna la scomparsa di uno dei maggiori intellettuali contemporanei, teorico della “società liquida” e di altre numerose tesi, continuò ad occuparsi di filosofia e sociologia fino a pochi istanti prima di lasciare il nostro mondo.

Bauman nacque a Poznan in Polonia nel 1925. Quando la Polonia fu invasa dalle truppe tedesche all’inizio della seconda guerra mondiale, fuggì nella zona di occupazione sovietica. Divenne successivamente un militante comunista, fedele alle teorie marxiste e si arruolò in una unità militare sovietica. Appartiene a questo periodo il suo manuale “Lineamenti di una sociologia marxista“.

Nel 1968, la ripresa dell’antisemitismo, spinse molti ebrei polacchi a emigrare all’estero; tra questi, molti intellettuali distaccatisi dal regime e lo stesso Bauman, che aveva perso la sua cattedra all’Università di Varsavia. Egli emigrò in un primo momento in Israele per andare a insegnare all’Università di Tel Aviv ;successivamente accettò una cattedra di sociologia all’Università di Leeds. Qui, dal 1971 al 1990, è stato professore.

La teoria della società liquida. Alla fine degli anni ’80 Bauman divenne famoso in tutto il mondo, il suo pensiero subì un quasi radicale mutamento, rendendolo uno dei maggiori teorici del postmodernismo. A questi anni appartiene la sua teoria di maggior successo, quella della cosiddetta “società liquida”. Secondo Bauman il tessuto della società contemporanea, sociale e politico, era appunto “liquido“. Esso sfuggiva ad ogni classificazione del secolo precedente e perciò si dimostrava inafferrabile. Sarebbe stato dunque il crollo delle ideologie in epoca postmoderna a causare un forte senso di spaesamento dell’individuo. Quindi la sua esposizione brutale ai cambiamenti della società contemporanea.

Altro tema molto importante per il filosofo e sociologo polacco è sempre stato quello dei rapporti tra gli uomini e la loro capacità di relazionarsi con coloro che giungono da posti lontani. Perciò soprattutto durante le ultime crisi migratorie che hanno colpito il continente europeo dopo le primavere arabe e la guerra civile in Siria, Bauman si è sempre schierato in favore dell’accoglienza dei profughi e dei migranti.

Tra le teoria più di successo di Zygmunt Bauman è doveroso citare inoltre quella del ” segreto della felicità“. Il filosofo si è interrogato sul valore della felicità per l’uomo e sulla maniera più efficace di raggiungerla.

Il 17 aprile 2015 Bauman ha ricevuto la laurea honoris causa in Lingue moderne, letterature e traduzione letteraria pressol’Università del Salento. Si è spento il 9 gennaio 2017, all’età di 91 anni, nella città di Leeds.

Condividi
Dopo la maturità classica, si trasferisce all'estero per coltivare una delle sue passioni : la conoscenza e lo studio delle lingue e della cultura straniera. Amante delle Arti in qualsiasi forma, le piace dedicare del tempo alla lettura e soprattutto alla scrittura.