Berlusconi rischia di morire: le parole del medico

Berlusconi rischia di morire: le parole del medico

Berlusconi rischia di morire? Le parole del medico Zangrillo dimostrano che l’ex premier ha rischiato molto.

Silvio Berlusconi dovrà essere operato: il Cavaliere non sta bene come i familiari e gli amici più stretti avevano comunicato. Serve un’operazione alla valvola aortica, un intervento che dura 4 ore e, seppur di routine, è molto complesso. Il dottor Zangrillo ha rivelato alcuni particolari inediti e soprattutto preoccupanti sulle condizioni dell’ex premier: “Berlusconi ha rischiato la vita, ha rischiato di morire. Era in condizioni preoccupanti e lui ne era consapevole. Sarà operato al cuore”.

Insufficienza aortica: questo il disturbo di Berlusconi, che però, disobbedendo al parere medico, aveva comunque deciso di votare domenica nonostante lo scompenso vascolare che lo affliggeva già da giorni. Zangrillo rivela questo: “Era qualche giorno che il presidente appariva stanco ma uomo che non si risparmia, ha voluto prima esercitare il diritto-dovere del voto e poi ricoverarsi”. Il Cavaliere dovrà ora essere operato, questi i dettagli: “Berlusconi sarà sottoposto a un intervento di sostituzione della valvola aortica verosimilmente entro metà della settimana prossima. La sostituzione della valvola – dice il medico personale di Berlusconi – è un intervento di cardiochirurgia convenzionale che comporta la circolazione extracorporea e la visione diretta del cuore”. In seguito, la riabilitazione durera circa un mese, al termine del quale il quadro clinico dovrebbe tornare perfettamente regolare.

BERLUSCONI DOVRÀ ESSERE OPERATO