Blue Monday, il giorno più triste dell’anno: i consigli degli esperti

Blue Monday: Cos'è e quando si celebra

Il punto di vista e i consigli pratici degli esperti per il giorno più triste dell’anno, il Blue Monday

Il 16 gennaio si celebra il Blue Monday, ovvero il giorno più triste dell’anno. Questa particolare celebrazione trova origine in Gran Bretagna, dove mediante alcuni studi gli esperti hanno dimostrato che il terzo lunedì di Gennaio sarebbe il più triste dell’ anno.

Dunque un senso di malinconia, sommato a condizioni climatiche sfavorevoli, la stanchezza dovuta alla ripresa routine lavorativa, i ripensamenti nei confronti delle spese festive del troppo cibo consumato, renderanno la giornata di lunedi 16 gennaio la più triste del 2017.

I consigli degli esperti per superare al meglio il Blue Monday.

Psicologi e Psichiatri consigliano di adottare un’ottica precisa nei confronti di questo senso di malinconia e tristezza. Bisognerebbe valorizzare il singolo momento e godere di questo, tenendo comunque a mente che anche la malinconia è un’emozione. A sottolinearlo è il presidente della Società italiana di psichiatria, Claudio Mencacci: «Anche la tristezza è un’emozione, dunque viviamola come tale e questa giornata, in un certo senso, la rivaluta». Infatti, spiega, «è giusto accogliere in noi un arcobaleno di emozioni, incluse quelle negative, perchè così potremo dare un corretto valore a tutte le altre. Il Blue Monday potrebbe rappresentare anche un utile invito alla riflessione».

Altri studiosi hanno invece dispensato consigli di tipo pratico per superare il Blue Monday. Ottimale sarebbe, poter ritagliare del tempo per voi stessi. Praticare dello sport all’area aperta, iniziare la giornata con una sana ed energetica colazione, stabilire gli obbiettivi che si vuole raggiungere nel corso delle 24ore.

Paola Vinciguerra, presidente dell’Associazione europea disturbi da attacchi di panico (Eurodap) ha infatti affermato :” è una buona idea ritagliarsi del tempo da dedicare all’attività fisica. Fare sport, infatti, stimola la produzione di endorfine che contribuiscono al benessere psicofisico; seguire un’alimentazione sana che ci permetta di avere la giusta energia; essere flessibili e scegliere degli obiettivi, non utopistici, da raggiungere; concedersi delle piccole ricompense, dopo un’intensa giornata di lavoro; cercare di vivere il momento assaporandone ogni attimo. E soprattutto trascorrere momenti con amici e famiglia. Buttiamo giù la maschera e comunichiamo disagi e delusioni, smettendo di far finta di essere vincenti. Abbiamo bisogno di rapporti veri.”

La British Dietetic Association invece ha affermato «Mangiare può aiutare la gente a superare il giorno più triste dell’anno solo se non avvengono eccessi. Evitate caffeina e snack energetici e prendete solo cibi nutrienti per portare un po’ di gioia nel Blue Monday».

Dopo la maturità classica, si trasferisce all’estero per coltivare una delle sue passioni : la conoscenza e lo studio delle lingue e della cultura straniera. Amante delle Arti in qualsiasi forma, le piace dedicare del tempo alla lettura e soprattutto alla scrittura.