Economia

Bollo auto 2020, cosa cambia , ecco le novità

Come si paga, modalità di pagamento e scadenze. Tutte le cose da sapere sul ''nuovo'' bollo auto previsto dalla Manovra.

Sono in arrivo importanti novità per il 2020 sul settore automobilistico in particolar modo sul bollo auto. Oltre alle assicurazioni rc auto (con la possibilità, in famiglia, di pagare il premio più basso), la manovra di fine anno approvata dalla Camera prevede nuove modalità di pagamento.

Nuove modalità di pagamento PagoPA

A partire dal 1 gennaio 2020 tutti i versamenti dell’imposta sull’auto dovranno avvenire sul circuito PagoPA, ossia dei pagamenti elettronici verso la Pubblica Amministrazione. Si tratta di una modalità standardizzata di pagamento che si può utilizzare attraverso moltissimi strumenti e canali di pagamento diversi. Possono avvenire sia tramite  il sito dell’ente verso il quale occorre effettuare un pagamento (il sito del Comune per pagare la retta dell’asilo o quello dell’Ateneo per le tasse universitarie),  sia tramite gli sportelli fisici e virtuali messi a disposizione da numerosissimi Prestatori di Servizi di Pagamento (detti PSP, ossia banche, istituti di pagamento e di moneta elettronica).

Per usare PagoPA per pagare il bollo auto bisogna essere in possesso di un indirizzo email valido. Sul sito dell’ente a cui fare il versamento inserire i propri dati anagrafici, email, numero di serie del documento e infine il codice identificativo di versamento (IUV) dell’ente pubblico creditore che si trova sull’avviso di pagamento ricevuto.

Sempre in manovra sono contenute norme per combattere l’evasione fiscale del bollo auto. Le nuove norme consentiranno tramite le banche dati Aci -Pra che contengono tutti i dati dei veicoli con quelle delle regioni che applicano le tasse automobilistiche ai possessori di autoveicoli e farle interagire tra loro. In questo modo si potranno verificare i dati contenuti negli archivi cosi da smascherare chi ha pagato il bollo auto e chi no.

Targhe controllate direttamente dal Fisco

Per quanto riguarda le targhe automobilistiche esse verranno controllate direttamente dal Fisco. La banca dati dell’Agenzia delle Entrate incorporerà i dati presenti nel registro automobilistico. Quindi i dati saranno resi disponibili all’Agenzia delle Entrate e alle regioni e province.

Inoltre sempre dal 1° gennaio 2020, si dirà addio al certificato di proprietà auto. Tutte le informazioni sul veicolo saranno contenute nel documento unico di circolazione che sarà dematerializzato. È questo il nuovo nome della carta di circolazione.

Bollo auto: come si paga e scadenze

Se dal prossimo gennaio il bollo auto si potrà pagare soltanto con PagoPA, non cambiano invece tempistiche e scadenze per il pagamento del bollo auto. Anche nel 2020 la tassa automobilistica andrà pagata una volta l’anno entro l’ultimo giorno del mese successivo alla scadenza indicata nella ricevuta di pagamento. Per sapere quando scade il bollo auto basta vedere la data di immatricolazione e la tipologia del veicolo.

Scadenza   Quando pagare

  • Dicembre 2019                                               1-31 gennaio 2020
  • Gennaio 2020                                                  1-28 febbraio 2020
  • Aprile 2020                                                       1-31 maggio 2020
  • Maggio 2020                                                    1-30 giugno 2020
  •  Luglio 2020                                                      1-31 agosto 2020
  • Agosto 2020                                                      1-30 settembre 2020
  • Settembre 2020                                                1-31 ottobre 2020
  • Dicembre 2020                                                 1-31 gennaio 2021

 

Tag
Back to top button
Close
Close