Economia

Bonus infissi 2020: che cos’è e come funziona

Tutto quello che c'è da sapere sulle detrazioni fiscali, installazione e acquisto di nuove finestre.

Hai bisogno di cambiare le finestre o gli infissi? Nessun problema anche per il 2020 sarà possibile effettuare la sostituzione e l’installazione di infissi e finestre beneficiando della detrazione fiscale del 50% prevista dalla Manovra che il Governo ha varato per il 2020.

La legge di Bilancio 2020 prevederà una misura denominata bonus ristrutturazione 2020 oppure dell’eco bonus 2020 che offrirà uno sconto del 50%  in fattura sull’acquisto di nuove finestre. Ecco cosa è questo bonus, come funziona e cosa fare per averlo.

Cos’è la detrazione fiscale?

La detrazione fiscale è “l’importo che il contribuente può sottrarre dall’imposta lorda” (ossia il totale delle tasse sui redditi di cui si è debitori verso lo Stato)“. In altre parole è l’importo che lo Stato ti “sconta” dalle tasse che devi pagare.

Cos’è il bonus infissi 2020?

Il bonus infissi o finestre è un’agevolazione fiscale che consente di avere uno sconto immediato o detrazione Irpef del 50% per acquistare e installare nuovi infissi e finestre. Il bonus infissi viene concesso se si eseguono interventi che  permettono di ottenere un miglioramento termico dell’edificio.

Bonus infissi quali sono le spese agevolabili?

Le spese bonus finestre  2020 che rientrano nella categoria sono:

  • interventi per sostituire, rafforzare o installare cancellate o recinzioni;
  • interventi per installare grate sulle finestre o per la loro sostituzione;
  • interventi di sostituzione di serrature, lucchetti e catenacci;
  • saracinesche;
  • Tapparelle metalliche;
  • vetri antisfondamento;
  • telecamere per la videosorveglianza;

Inoltre possono beneficiare del bonus anche gli interventi per:

  • allargare porte e finestre;
  • riparazione o sostituzione di davanzali di finestre e balconi;
  • sostituzione senza modifica della tipologia degli infissi;

Bonus infissi come funziona?

Per ottenere il riconoscimento del Bonus per l’acquisto di nuove finestre bisogna pagare tramite bonifico parlante o bonifico online bancario o postale indicando la legge di riferimento del bonus ristrutturazione o ecobonus insieme ai dati del beneficiario e destinatario e infine la causale.

Mentre se si vuole usufruire del bonus infissi come intervento agevolabile con l’Ecobonus bisogna inviare una comunicazione all’Enea entro 90 giorni dalla fine dei lavori. Una volta pagata la spesa il contribuente deve conservare tutta la documentazione attestante l’intervento per almeno 10 anni in quanto la detrazione fiscale va divisa in 10 quote ciascuna delle quali va dichiarata in 10 anni con la dichiarazione dei redditi.

La prima quota del bonus finestre sostenute nel 2019 va dichiarata con l’apposito modello 730/2020 o il modello redditi 2020.

Bonus infissi 2020 agenzie entrate come richiederlo e dichiararlo?

Il contribuente deve:

  • inviare se previsto la comunicazione di inizio lavori all’Asl con raccomandata A/R
  • le spese agevolabili devono essere pagare per bonifico da cui devono la causale del versamento che serve anche ad applicare la trattenuta dell8% come previsto dalla legge.

Per dichiarare il bonus occorre indicare nella dichiarazione dei redditi:

  • i dati catastali identificativi dell’immobile
  • estremi di registrazione dell’atto di acquisto in caso di proprietà o di altri dati richiesti

Conservare i seguenti documenti:

  • Concessioni, autorizzazioni o comunicazione di inizio lavori
  • domanda di accatastamento qualora l’immobile non sia stato ancora censito
  • Ricevute IMU
  • delibera condominiale se le spese riguardano parti comuni di edifici residenziali
  • fatture, ricevute attestanti le spese
  • ricevute dei bonifici di pagamento

 

 

 

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close