Cucina

Borgogna: alla scoperta del territorio vinicolo più famoso di Francia

In Francia la Borgogna è una regione rinomata per i suoi vini di qualità, dal gusto estremamente raffinato. Il Borgogna in generale è un vino che deve la sua fama ad una serie di territori diversi, dedicati alla coltivazione di vigne particolari, ciascuna delle quali ha delle caratteristiche che rendono unico il suo prodotto: da Chablis a Beaujolais, ogni vino ha un suo carattere che lo distingue dagli altri. Andiamo quindi a scoprire le caratteristiche di alcune delle zone più famose.

Côte d’Or

La Côte d’Or si estende da Digione fino a Santenay, ed è una delle zone più importanti per la produzione dei vini della Borgogna. Vi appartengono anche alcuni dei vini del territorio dello Chablis, che fanno parte delle categorie del Gran Cru. In effetti, tutti e sette i vigneti che appartengono alla Gran Cru sono prodotti nella Côte d’Or, e sono Blanchots, Bougros, Grenouilles, Les Clos, Les Preuses, Valmur e Vaudésir. Esistono però anche altre 40 etichette che vengono vinificate in questa zona, e che vengono riconosciute sotto la denominazione di Premiere Cru. Sia i vini della Gran Cru che quelli della Premiere Cru sono quindi coltivati in questa particolare area, e sono i vini che meglio rappresentano il Borgogna per eccellenza.

Côte de Nuits

La Côte de Nuits è, in realtà, una delle terre appartenenti alla Côte d’Or e ne occupa infatti l’area più a nord. In questa zona si producono soprattutto i rossi di Borgogna con le uve del Pinot nero, e sono, in particolare, tra i migliori vini di tutta la Côte d’Or. Tutte queste etichette rientrano, ancora una volta, nelle categorie dei Premiere Cru e Grand Cru. La zona della Côte de Nuits però ha anche una piccola produzione di bianchi, altrettanto buoni, come il Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Grigio. Una zona questa che è famosa anche per le due denominazioni Côte de Nuits Villages e Hautes-Côtes de Nuits.

Beaujolais

Sicuramente meno conosciuta delle precedenti, anche la zona di Beaujolais fa parte delle terre del Borgogna, e la sua specialità sono i bianchi e, soprattutto, i vini novelli. Oltre al classico vino Beaujolais infatti è famoso anche il Beaujolais Nouveau: una varietà particolare che in Italia si può trovare tra le bottiglie di vino Beaujolais su Tannico, e che si potrebbe definire come una versione d’oltralpe del nostro novello. Insieme a questa particolare varietà di vino, è anche nata la tradizione di festeggiare la prima degustazione del vino nuovo alla mezzanotte del terzo venerdì di novembre. Una festa nata nei bistrot di Lione e che oggi si è diffusa in tutto il paese.

Mâconnais

Nell’area del Mâconnais si producono soprattutto i bianchi, nei villaggi Mâcon, Pouilly-Fuissé e Saint-Véran, ottenuti con le uve Chardonnay. Il Mâconnais è un territorio che fa parte anch’esso del Borgogna ma la sua collocazione a sud e la conformazione del terreno consentono solo la produzione di vini bianchi. Una delle caratteristiche dell’area del Mâconnais è la presenza di un piccolo villaggio che sembra abbia dato il nome al più famoso vitigno Chardonnay.

Quando si pensa alla Borgogna, il pensiero va subito ai vini della famosa Côte d’Or, ma in verità esistono molti più territori, e altrettanti vini, che meritano di essere scoperti.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close