Attualità

Bosco Verticale a Milano è il grattacielo più bello del mondo

Il record è tutto nostro, tutto italiano. Il Bosco Verticale a Milano è il grattacielo più bello del mondo. Lo dice il Council on Tall Buildings and Urban Habitat (CTBUH), prestigioso organismo internazionale del settore edile, finanziato dal Illinois Institute of Technology di Chicago. Il grattacielo, costruito interamente a zero impatto ambientale dall’architetto Stefano Boeri, e incluso nel Progetto Porta Nuova a Milano, aveva già vinto il premio di ‘Grattacielo più bello d’Europa’, e ora conquista il tetto del mondo, battendo addirittura il nuovissimo One World Trade Center di New York, assieme ad altri concorrenti, come il Capital Green di Singapore.

Così Boeri su Twitter: “Felice per Milano, felice per l’Italia, felice per la nostra Archittettura!”. La struttura è composta da due torri residenziali di 115 e 75 m di altezza (che contano rispettivamente 27 e 19 piani, per un totale di 113 abitazioni), ed è in grado di accogliere circa 800 alberi di altezza compresa fra i tre e i nove metri, 11mila piante tappezzanti e 5mila arbusti, per un totale di un centinaio di specie diverse; si calcola che l’intera superficie ‘verde’ arrivi a lambire l’ettaro.

Tanti i concorrenti, anche prestigiosi, dunque, ma a spuntarla siamo stati noi italiani, grazie a Stefano Boeri e a tutti coloro che ci hanno lavorato. Il Bosco Verticale a Milano è il grattacielo più bello del mondo.

Tag

Lelia Paolini

Lelia Paolini è nata a Viareggio. Vive in Versilia con i tre figli, due gatti e un marito. Fra le sue più grandi passioni leggere, scrivere, ridere, viaggiare. Sogni nel cassetto: scrivere il romanzo del secolo e stabilirsi in un cottage in Scozia, vista Oceano.
Back to top button
Close
Close