Attualità

Capital Gazette: sparatoria nella redazione del Maryland

Un uomo armato ha fatto irruzione nella redazione del Capital Gazette, ad Annapolys, nel Maryland. Cinque i morti e diversi feriti. Un sospettato è stato arrestato dalla polizia. L’uomo avrebbe sparato contro la porta a vetri della redazione, facendo fuoco con un fucile. Durante la sparatoria, uno stagista è riuscito a diffondere su Twitter la sua richiesta di aiuto. Donald Trump ha espresso il suo cordoglio: “I miei pensieri e le mie preghiere sono con le vittime e le loro famiglie. Grazie a tutti i primi soccorritori che sono attualmente sul posto”. Diversi agenti di Polizia sono giunti sul posto e, in misura cautelare, in altre redazioni giornalistiche. Ancora ignote le cause del gesto.

Capital Gazzette: testimonianza dei sopravvissuti

«Non c’è niente di più terribile che sentire sparare alla gente mentre sei sotto la tua scrivania e poi sentire ricaricare. Il tiratore ha sparato attraverso la porta di vetro nell’ufficio e aperto il fuoco sui dipendenti», ha scritto su Twitter Phil Davis, il reporter del Capital Gazette presente al momento dell’irruzione, che ha chiesto aiuto via social. Il ragazzo si è nascosto sotto un tavolo, per cercare di sfuggire alla furia omicida dell’attentatore. In queste ore il sospettato è sotto interrogatorio, ma dalle prime indiscrezioni, sembra non voler collaborare.

Il Capital Gazette è uno dei più antichi giornali d’America. Il quotidiano nacque nel 1884. Acquistato nel 2014 dal Baltimore Sun, è diffuso nella zona di Annapolis, capitale del Maryland. Fu la Maryland Gazette il precedente cartaceo del Capital. Fondata nel 1727 dal giornalista britannico William Parks, fu poi ereditato da Anne Catharine Greene, la prima editore donna di un giornale negli Usa.

Resta aggiornato - Segui Newsly.it

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close