Il capitano Maria, questa sera la prima puntata

Vanessa Incontrada è un capitano dei carabinieri

capitano maria

Al via questa sera una nuova ficiton rai dal titolo Il capitano Maria.

Protagonsita assoluta della serie è l’attrice Vanessa Incontrada che lo scorso inverno abbiamo visto insieme a Giuseppe Zeno nella serie tv Scomparsa nei panni di una psicologa. adesso invece indossa la divisa di un capitano dei carabinieri e, in autunno, tornerà insieme a Lino Guanciale per la seconda stagione della serie Non dirlo al mio capo.

In questa nuova fiction interpreta Maria Guerra, capitano dei carabinieri, madre di due figli che, dieci anni prima rispetto all’ambientazione della storia, perde il marito in uno strano incidente d’auto. Dopo la scomparsa dell’uomo, il capitano si trasferisce a Roma ma, dopo un decennio, si vede costretta a tornare in Puglia per aiutare la figlia Luce che, in piena adolescenza, si è invischiata in un brutto giro. Accanto a lei il figlio minore, Riccardo e tutta la sua squadra. Nel corso delle quattro prime serate, il capitano Maria Guerra dovrà fare la madre e stare il più vicino possibile ai figli ma anche affrontare vecchi traumi del passato che convogliano con l’attuale situazione malavitosa cittadina.

Nel corso della prima puntata in onda questa sera conosceremo i vari personaggi. Maria scopre che Luce frequenta nella capitale delle persone poco raccomandabili e così decide di tronare al suo paese natale. La cosa non è presa bane dall’adolescente che vedeva a Roma tutta la sua vita, frizzante, esuberante e spesso fuori dalle righe. Di parere opposto il piccolo Riccardo, un bambino mite e timido che sembra invece adattarsi meglio alla vita della madre. Una volta arrivati nella città natale della donna ecco che subito i figli del capitano Maria hanno un duro scontro con la realtà locale alla quale non erano abituati. Le cattive notizie non mancano e la vita dei ragazzi viene minacciata dalla malavita locale.

Pubblicato da Silvestra Sorbera

Silvestra Sorbera, classe 1983, piemontese di origini siciliane, è una giornalista e autrice di racconti e romanzi. Ha pubblicato nel 2009 “La prima indagine del Commissario Livia” e a maggio del 2016 la seconda indagine dal titolo “I fiori rubati” con la casa editrice LazyBOOK.
Nel 2013 ha realizzato la favola per bambini “Simone e la rana”, e il saggio letterario - cinematografico “La forma dell’acqua. Camilleri tra letteratura e fiction”. Nel 2014 pubblica con la casa editrice LazyBOOK i racconti “Vita da sfollati” e a seguire “Sicilia” e “La guerra di Piera” e a dicembre 2016 il romanzo autobiografico “Diario per mio figlio”.
A giugno 2016 con la casa editrice PortoSeguo il romanzo “Sono qui per l'amore”. Nel 2017 pubblica il racconto lungo new adult “Un amore tra gli scogli” e la favola “Simone e la rana. Viaggio nel castello stregato”.