Cronaca

Caserta, uccide moglie e figlio e poi si suicida

Un’intera famiglia sterminata a colpi d’arma da fuoco, con l’ombra di un possibile duplice omicidio seguito da un suicidio. Questo è quanto avvenuto ieri nella tarda serata nel Casertano in un’azienda agricola situata in località Taverna Zarone, nel territorio del comune di Teano.

La macabra scoperta è stata fatta dai carabinieri, che erano intervenuti in seguito alla segnalazione fatta al 112 da un cittadino romeno, che aveva udito numerosi spari provenire dalla casa di campagna situata in un immenso frutteto e da lui conosciuta. Entrati nell’azienda  agricola, i carabinieri hanno trovato distesi sul terreno, in una pozza si sangue i corpi di tre persone, tra cui quello di un anziano che aveva vicino un fucile da caccia.

I tre cadaveri sono stati immediatamente identificati: si tratta del 72enne Franco Fioretti imprenditore proprietario dell’azienda, del figlio Felice 44enne e della moglie Angela di 63 anni.

Un momento di follia, appare l’unica spiegazione possibile da poter dare alla tragedia familiare che si è consumata ieri sera intorno alle 19,00 nelle campagne di Teano.

Secondo una prima ricostruzioni dei fatti, Franco Fioretti – cacciatore esperto – avrebbe imbracciato il fucile da caccia sparando almeno due colpi contro il figlio Felice. Pochi attimi dopo avrebbe rivolto l’arma contro la moglie Angela,. centrandola con un solo colpo alla testa. Quindi di seguito, l’imprenditore 72enne, avrebbe avrebbe puntato il suo fucile contro se stesso, al mento, uccidendosi.
La posizione dei corpi e, soprattutto, il fucile trovato accanto al 72enne portano a pensare al duplice omicidio e al susseguente suicidio, con l’uomo che probabilmente dopo una lite avrebbe preso il fucile sparando all’indirizzo dei due stretti congiunti per poi togliersi la vita.

Franco Fioretti era considerato nella piccola comunità di Taverna Zarone, un uomo mite e pacato. Il figlio, commercialista con studio in Santa Maria Capua Vetere, aveva la passione per l’agricoltura e spesso si recava nell’azienda di famiglia per seguire i lavori. Una famiglia normale a detta di tutti, con la signora Angela, moglie di Franco, dedita alla famiglia. L’unica spiegazione logica a questo efferato fatto di cronaca è da ricercarsi in un attimo di follia, magari al culmine di una discussione che ha accesso gli animi tra padre e figlio, con la moglie Angela a far da paciere.

Sono comunque ancora in corso gli accertamenti da parte dei carabinieri della Compagnia di Capua guidati da Francesco Mandia per capire se all’origine del gesto vi siano stati dissidi familiari o se la tragedia possa essere legata a particolari condizioni di salute dell’uomo.

Dopo il primo esame esterno da parte del medico legale intervenuto sul posto, i corpi sono stati portati all’istituto di medicina legale di Caserta per essere sottoposti ad esame autoptico.

Questa ennesima tragedia familiare ha scosso la piccola comunità di Taverna Zarone, tranquilla località di campagna a pochi passi da Teano.

Antonio Caporaso

Antonio Caporaso è nato a Salerno, vive a Portici. Laureato in Giurisprudenza, è fotoreporter dal 1990. Insieme con Jacopo Naddeo, dal 2016 ha costituito un laboratorio per le arti fotografiche in Pellezzano (Sa). Ha partecipato a numerose mostre e concorsi fotografici. Scrive libri e collabora con alcune riviste e case editrici nazionali.
Back to top button
Close
Close