Caso Pantani, Pm chiede archiviazione indagine bis

Caso Pantani, Pm chiede archiviazione indagine bis

La Procura di Rimini,  nella figura del Procuratore di Rimini, Paolo Giovagnoli, ha chiesto al gip l’archiviazione dell’indagine bis aperta un anno fa, per il caso dell’omicidio volontario circa la morte di Marco Pantani, avvenuta il 14 febbraio 2004. La Procura sostiene che non ci siano infatti ombre sul decesso del “Pirata”, vittima di un mix di farmaci e cocaina senza coinvolgimento di terzi.

La famiglia del ciclista si era battuta per far riaprire le indagini e aveva ottenuto una seconda inchiesta che però pare non aver prodotto risultati diversi dalla prima. L’ipotesi della morte causata da terze persone non ha trovato riscontro negli accertamenti fatti in seguito alla riapertura del processo. Su Facebook, Tonina, la madre di Pantani non ha nascosto il suo sdegno per la decisione del procuratore: “Aspettavo questo dopo aver visto l’indifferenza del Procuratore. Sentenza dura, ora inizia la guerra”.

Anche il legale della famiglia, Antonio De Rensis, che un anno fa presentò l’esposto che fece ripartire le indagini, preannuncia battaglia facendo sapere che ci sarà una durissima opposizione davanti al gip e che presenterà un’istanza di avvocazione alla Procura generale di Bologna.

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l’unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d’arte per cambiare il mondo