Crisi Economica in Italia? Il preoccupante dato sull’alimentazione

Crisi Economica in Italia? Il preoccupante dato sull'alimentazione

Proprio nell’anno dedicato all’EXPO, proprio quando l’Italia si prepara a presentare al pubblico mondiale la propria cucina e la propria alimentazione, arrivano dati non proprio incoraggianti su uno dei punti di forza del Belpaese. La Dieta Mediterranea subisce una brutta battuta d’arresto. La causa? La crisi economica che spinge le famiglie italiane a risparmiare anche sull’alimentazione. È chiaro che così non è in ogni parte del paese ma, sui grandi numeri, le statistiche sono chiare.

Dall’analisi condotta da Coldiretti emerge un crollo verticale nell’utilizzo di olio d’oliva: i consumi pro capite cadono a picco a 9.2 chili l’anno mentre gli acquisti fanno registrare un -25%. Anche il vino non se la passa così bene con un netto -19%. A preoccupare di più l’associazione degli agricoltori è il dato riguardante frutta e verdura che fanno registrare un calo del 7%. In soldoni cosa significa? Che soltanto il 18% della popolazione consuma quattro porzioni di frutta e verdura al giorno. Una miseria insomma che potrebbe influire sullo stato di salute della popolazione e sull’economia nazionale.

Scende anche il consumo di pane, oltre che di pasta e pesce. Un vero e proprio disastro che, influendo sugli stili alimentari della popolazione, potrebbe influire anche sulle aspettative di vita.

Napoletano di nascita e cilentano d’adozione, è appassionato di letteratura sportiva e del Calcio Napoli. Nasce economista per svista con la grande necessità di comunicare e di trasmettere. Di condividere e di parlarne. Il tempo libero è dedicato alle sue grandi passioni, tra cui i cani. Massimo Esposito su Twitter