Cronaca Bologna: Bambino di 8 anni morto dissanguato in casa

Morte Stefano Cucchi, Sospesi i Carabinieri accusati dell'Omicidio 1

Il cuore è in lacrime per l’immane tragedia successa a Bologna, un bambino di 8 anni, non potrà mai diventare un uomo, non potrà farlo perché è morto.

Il piccolo Alessandro (nato a Bologna da madre capoverdiana e padre sudanese) si è ritrovato solo in casa con il nipotino di 3 anni dato che sia la madre, che la sorella (di 24 anni) erano da poco uscite a fare la spesa. Il bambino di 3 anni si era accidentalmente chiuso fuori il terrazzino ed Alessandro, per cercare di liberarlo, ha dato un calcio alla finestra, rompendo il vetro. Il vetro frantumato gli ha procurato un profondo taglio alla gamba destra ed è morto dissanguato.

La madre di Alessandro appena è rientrata a casa si è vista dinanzi gli occhi una scena raccapricciante, la scena che nessuna madre (normale) vorrebbe mai vedere, il suo bambino a terra morto in un mare di sangue.

Ora come da prassi la madre verrà indagata per omicidio colposo, mentre la zia per abbandono di minore. Tutto questo per le due donne rappresenta un’enorme tortura.

Leggi anche:

Maltempo Pisa, Video tre Trombe Marine si abbattono sulla città

Sognatore per antonomasia, ritiene che la verità vada ricercata e non creduta per sentito dire. Appassionato di testi antichi i quali ritiene vadano letti per ciò che raccontano, senza volerne alterare il significato, con figure retoriche inesistenti, per veicolare una verità che non esiste.
Poeta spesso malinconico.
Ama definirsi “Destista”