Attualità

Cycle & Recycle: Dall’arte del riciclo al riciclo che diviene arte e storia

Nel mondo ogni giorno le persone generano volumi di rifiuti di ogni tipo. E quando questi rifiuti sono gestiti male mettono in condizioni compromettenti sia la nostra salute che l’ambiente circostante. Con la cattiva gestione l’aria e l’acqua si inquinano mettendo a rischio l’habitat naturale, e se entro il 2050 le cose non dovessero cambiare ci ritroveremo con mari sommersi in plastica.

Per ridurre la massa dei rifiuti o trasformarli è necessario il riciclo. Riciclare è un termine familiare visto che in Europa è obbligatorio gestire i rifiuti delle case, aziende e strutture pubbliche. Ma oramai riciclare non basta per assicurare un mondo più pulito alle generazioni future.

Dopo il G7 Ambiente e la firma della coalizione ‘Stop plastic waste’ del 2017, sono in 12 i paesi, incluso l’Italia, pronti ad agire e difendere il proprio patrimonio naturale con azioni concrete per la riduzione dell’inquinamento marino.

San Francisco è stata la prima città ad eliminare totalmente le buste di plastica da ogni attività e dopo ha seguito Los Angeles e Sacramento. In meno di un anno varie città in America hanno ridotto o completamente rimosso la plastica e tale iniziativa e stata ripresa anche in Europa, inizialmente dall’Islanda e la Danimarca e ora anche in Italia.

Difficilmente qualcuno può avere un’immagine reale di quello che effettivamente prevede il processo del riciclo. Le amministrazioni di ogni Stato cercano di sensibilizzare le comunità e cittadini ma grazie al fotografo belga, Paul Bulteel, che ha sviluppato un progetto fotografico “Cycle&Recycle” con la raccolta di 101 scatti che immortalano la raccolta, il riciclo, la moltitudine e la massa. Le foto ritraggono mucchi di plastica, carte, tessuti, elettrodomestici accatastati e ogni scatto è accompagnato da una didascalia. Il risultato delle foto è sconcertante e Paul Bulteel col suo libro illustrativo spera ad una maggiore e migliore gestione dei rifiuti a livello planetario.

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close