Evasione Canone Rai: Campania prima in classifica

Canone RAI 2017

L’idea lanciata da Renzi, di far pagare il canone Rai 2016, direttamente nella bolletta del servizio elettrico, dovrebbe servire per ridurre al minimo l’evasione fiscale di una tassa, tra le più odiate e più evase in Italia, su tutto il territorio nazionale. La possibilità di pagare la tassa nella bolletta, garantirebbe anche di magare meno, perché pagano tutti o quasi, a differenza di quanto succede ora, con altissimi tassi d’evasione. Secondo una classifica stilata, la regione in cui si evade di più la tassa del Canone Rai sarebbe la Campania con solo il 53% di pagamenti regolari, seguiti dal 57% di Calabria e Sicilia.

La città dove si registra il tasso più basso di fedeltà è Caserta con il 9%; un solo casertano su 10 paga regolarmente la tassa del servizio pubblico. Ferrara è la città con la percentuale più alta: 84%. In tutta Italia si registrano comunque forti percentuali di evasioni.

Newsly.it vi offre la panoramica completa dell’Italia, divisa in 4 fasce, con le percentuali dei pagamenti regolari:

Nord. Alto-Adige è pari all’81%, Friuli-Venezia Giulia 80%, Piemonte 72, Val D’Aosta 76, Lombardia 73% Milano scende al 68%, Trentino 73, Veneto 71, Liguria 79, Emilia-Romagna 77.

Centro. In Toscana è pari al 78%, in Umbria 74%, nelle Marche 77%, nel Lazio la percentuale più bassa, 64%.

 Sud. Abruzzo 71%, Molise 72%, Puglia 75%, Basilicata 72%, Campania 53% -Napoli è al 45%-; chiude la Calabria al 57%.

Isole. In Sicilia la quota di pagatori regolari è pari al 57%, in Sardegna molto più alta, quasi del 70%.

Vedremo se la proposta di Renzi, da molti giudicata anti-costituzionale, avrà esito positivo e se, soprattutto avrà il merito di rendere meno facile l’evasione di una tassa da molti contestata, ma che rappresenta comunque un introito importante per il governo italiano e per la Tv di stato.

Leggi anche:

Laureanda in Letterature Moderne Comparate per il Corso di Laurea in Filologia Moderna, ho diversi anni di esperienza presso testate giornalistiche online, blog culturali e magazine. Mi occupo di serie tv, cinema, letteratura e credo che la cultura l’unica strada che ci può rendere migliori. Ho scelto la scrittura come forma d’arte per cambiare il mondo