Giò Sada, nuovo singolo “Deserto”: Video e Testo

Chi è Giosada: il Vincitore di X Factor 2015

Si intitola Deserto il nuovo singolo di Giò Sada, vincitore della passate edizione italiana di X Factor. Il brano, in rotazione radiofonica da venerdì 2 dicembre, rappresenta il secondo estratto estratto dal suo album di debutto Volando al contrario, pubblicato lo scorso 23 settembre.

“Non sempre due persone, pur profondamente legate, vogliono le stesse cose – racconta il cantautore pugliese – talvolta una delle due viene presa dalla frenesia di correre lontano, fare esperienze, appropriarsi del mondo, per paura di perdere qualcosa d’importante.

L’altro resta a casa e attende, nella consapevolezza che le cose più importanti non sono là fuori. Il riff di chitarra che attraversa questo brano ha una ritmica quasi da canzone popolare, come un richiamo che riecheggia ricordando la bellezza delle cose semplici di casa”.

Prosegue con successo il tour di Giò Sada, che il 3 dicembre passerà per il Vidia Club di Cesena, per poi proseguire il 10 dal Demodè di Bari, il 15 dal Chalet del Valentino di Torino, il 16 dal Viper Club di Firenze, il 17 dal New Age di Senigallia (AN) ed, infine, dal Serraglio di Milano.

DESERTO video

DESERTO testo

Mi capita spesso
di sentirmi solo in un deserto
e di esserci arrivato
senza un vero perché
ricordi, quando partisti
all’alba quel giorno
di quanto amavi l’idea
che non ci fosse un ritorno

Il tempo scorre
qui il tempo scorre
aspettando
aspettando te
il tempo morde
lasciami un segno sulla pelle
di un colore indelebile

E non ne sento il bisogno
sai, di parole che consolano
perché un uomo oramai
deve sapersi consolare da sé
sapessi, quante battaglie
affronto ogni giorno
e vorrei averti a fianco
e vorrei nulla attorno

Qui il tempo scorre
aspettando
aspettando te
il tempo morde
lasciami un segno sulla pelle
di un colore indelebile

Nek, nuovo singolo “Differente”: Video Ufficiale

Condividi
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica e spettatore interessato di tutto ciò che è intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.