Giornata Mondiale del Sonno: come dormire bene

In occasione della Giornata Mondiale del Sonno, si sono indicate le buone abitudini.

Giornata mondiale del sonno

Oggi 16 marzo, è la Giornata Mondiale del Sonno, ed è spunto per ricordare alcune ottime abitudini per agevolare il riposo notturno. Vi sono diverse cose da sapere, che rappresentano delle regole base da seguire per arrivare alla sera predisposti a dormire. Lo scopo di tale avvenimento, è anche tenere alta l’attenzione sui disturbi del sonno che sono sempre maggiori e molteplici.

Giornata Mondiale del Sonno: cosa fare per dormire bene

Vi sono diversi rimedi per cercare di fare un buon riposo nelle ore notturne, che devono essere sistematicamente seguiti durante la giornata. Uno degli aspetti importanti legato a questo problema, è quello di prevenire prima di arrivare a dover curare. Ecco cosa si può fare per cercare di condurre una vita sana che agevoli il nostro riposo:

E’ bene non esagerare con il cibo la sera, mantenere il giusto equilibrio è garanzia di un buon riposo. Anche per quello pomeridiano (il classico pisolino), è consigliato farlo purché non toppo lungo. Le luci e gli apparechi tecnologici non devono essere di disturbo mentre si dorme, specialmente nelle ore in cui lo si fa profondamente. Il ritmo sonno.veglia deve rispettare le regole naturali.

sonno

Per un buon riposo di notte, si devono evitare fumo e alcol. Oltre agli effetti negativi sulla salute in generale, rappresentano elementi che creano disturbi del sonno.  Il primo perché la nicotina è eccitante, il secondo perché agisce sulla struttura del sonno. Altro aspetto importante è legato al caffé, che sebbene investito di tanti erronei luoghi comuni, rappresenta un forte stimolante che agisce anche sul riposo. Dunque, evitarlo alla sera.

Casa e sport

La casa deve essere sempre mantenuta ad una temperatura giusta, troppo freddo o troppo caldo sono situazioni che disturbano il sonno. Inoltre, se si è abitudinari della ginnastica casalinga e non, ci sono delle regole da seguire. Mai fare sport poco prima di coricarsi, specialmente se fatto in maniera intensiva.