Attualità

E’ iniziato il processo di Impeachment per Trump

Nuove prove contro Trump, inizia l'ultima fase del processo

Il Senato degli Stati Uniti ha iniziato il processo contro il presidente Donald Trump per abuso di potere e ostruzione ai lavori del Congresso. Il caso riguarda l’Ucraina e la sua telefonata al presidente Volodymyr Zelensky, facendo pressioni perchè aprisse un’indagine contro Joe Biden.

La posizione nel caso di Impeachment perTrump si aggrava sempre di più per il presidente

John G. Roberts, il giudice che presiede la Corte Suprema, giovedì scorso ha giurato ufficialmente assumendo la carica di presidente del processo al Senato. Ha aggiornato la seduta a martedì prossimo. Questa settimana sono arrivate nuove prove circa il presunto Impeachment per Trump che potrebbero aggravare ulteriormente la posizione del presidente americano. Un collaboratore di origini ucraine dell’avvocato personale di Trump Rudy Giuliani mercoledì ha presentato una serie di messaggi, chiamate e altri documenti che gli avvocati di Trump hanno usato per mettere sotto sorveglianza Marie Yovanovitch, all’epoca ambasciatrice degli Stati Uniti in Ucraina, e che abbiano investigato su Biden e su suo figlio Hunter.

Inoltre ieri il Government Accountability Office (GAO), un reparto che si occupa di fare indagini per conto del Congresso ha concluso che la decisione di Trump di bloccare gli aiuti economici all’Ucraina per spingere all’apertura dell’inchiesta su Biden abbia violato la legge. Insomma un’altra accusa che si aggiunge già a quelle esistenti.

Si è dimesso il primo ministro ucraino Oleksiy Honcharuk

Si è dimesso il primo ministro ucraino Oleksiy Honcharuk, dopo quello russo. Lo ha reso noto l’ufficio della presidenza a Kiev. Le dimissioni di Honcharuk arrivano due giorni dopo la diffusione online di registrazioni di una riunione di governo in cui il primo ministro ucraino affermava che il presidente Volodomyr Zeelensky “non capisce come funziona l’economia“. Honcharuk ha dichiarato che le registrazioni sono frammenti di discorsi assemblati insieme.

Il premier dimissionario, riferendosi anche all’impeachment per Trump, afferma “Il governo è stato “vittima di attacchi e manipolazioni” intervenendo in Parlamento. “L’obiettivo di questi attacchi e manipolazioni è seminare discordia in seno alla squadra, creare l’impressione che qualcuno non rispetti il presidente, il che non è vero”.  “Il governo continuerà a lavorare come al solito fino a quando il presidente prenderà una decisione su chi dovrà lavorare in questa grande squadra“, ha sottolineato.

Al momento non si sa se le dimissioni di Honcharuk verranno accettate, David Arakhamia, capogruppo in Parlamento  ha detto di essere pronto a votare a favore delle dimissioni di Honcharuk se il presidente sosterrà questa opzione. Ma ha anche voluto sottolineare di non vedere il motivo per cui Honcharuk dovrebbe dimettersi.

 

Articoli correlati

Back to top button
Close
Close